8 disarmi da pistole che devi conoscere.

Condividere ti rende migliore

I disarmi da pistola sono una condizione assai rara, perché dico questo???.

  • Per fortuna siamo in una società civile
  • Solitamente se ti puntano una pistola così da vicino è una minaccia che se assecondi è probabile che il malvivente una volta ottenuto quello che vuole si dilegui (rapina).

Nella realtà se uno ti vuole sparare per ucciderti o ferirti per intimidazione NON SI AVVICINA MAI a una distanza tale che tu lo possa toccare. TU LO FARESTI?.

Quindi quando vedi disarmi troppo complessi con salti capriole ecc. sono scene che vanno bene per i cinema ma nella realtà sono errori.

Se tu sei distante da uno che ti punta una pistola devi trovare un modo per avvicinarti o farlo avvicinare oppure metterti in una condizione da riuscire a scappare. Cerca di attirare l’attenzione o eventualmente metterti sotto una telecamera che faccia cambiare idea all’aggressore perché lo “brucerebbe”.

Se un aggressore si avvicina al punto da metterti un’arma in faccia ci sono tre scopi:

  • Rapina
  • Intimidazione
  • Esecuzione

Non ci sono altri motivi. Se uno ti vuole sparare non si avvicina a una distanza media dove tu puoi arrivare a toccarlo.

Da questo distanza puoi fare diverse cose in base a:

  • Dove si trova la pistola
  • Quello che ti dice l’aggressore o non ti dice
  • La tipologia di arma (per capire se è vera o no, come afferrarla durante il disarmo e come utilizzarla una volta disarmata)
  • Da come ti afferra o non ti afferra l’aggressore (collo, braccio, ecc.)
  • Se sei solo o con altre persone, ecc.
  • Dall’ambiente dove ti trovi, un luogo aperto, chiuso, una via trafficata o una via buia, seduto su una panchina, in macchina, ecc.

Una prima cosa che devi imparare è distinguere innanzitutto se la pistola è vera o no. Secondo se è inserita la sicura. Terzo come la impugna e se ha il dito nel grilletto.

ATTENZIONE!! Fare questa verifica in condizione di forte stress è qualcosa di veramente difficile se non impossibile se non si ha familiarità con le armi da fuoco.


Quello che ti dico io è che il principio base deve essere: considera sempre in quel momento che la pistola è vera carica e senza sicura. Perché ti dico questo?. Se parli con persone che hanno avuto una pistola puntata addosso ti dirà che la condizione psico-emotiva in quel momento non ti permette di avere una lucidità tale da essere sicuro che quello che vedi è la relatà ed è per questa incertezza che indipendentemente che sia vera o finta devi considerarla come vera.


Ora oltre a queste valutazioni devi imparare a fare una serie di disarmi nella speranza che non ti troverai mai in una situazione del genere ma è qualcosa che devi conoscere indipendentemente dall’arte marziale che pratichi.

Te ne scriverò 8 che sono fondamentali ma non sono tutti quelli che puoi imparare:

1. Disarmo da pistola puntata in faccia frontalmente con disarmo inside e outside

2. Disarmo da pistola puntata all’addome frontalmente con disarmo inside e outside

3. Disarmo da pistola puntata in testa da dietro

4. Disarmo da pistola puntata sulla schiena da dietro

5. Disarmo da pistola puntato alla testa da dietro (Ostaggio)

6. Disarmo da pistola puntata al fianco con mano che ti afferra (Ostaggio)

7. Disarmo da pistola alla testa frontalmente mentre sei in ginocchio

8. Disarmo da pistola puntata in faccia con mano che ti afferra

Come devi allenarti:

La prima cosa che devi studiare è l’aspetto tecnico quindi come eseguire quello specifico disarmo e lo devi fare sia con la pistola a destra che con la pistola a sinistra perché non puoi sapere in che mano avrà l’arma e dove la posizionerà.

Utilizza un’arma plastica di gomma dura o una pistola finta con una meccanica simile a un arma vera.


Attenzione!! a tenere le dita dentro il grilletto quando l’arma viene disarmata perché saltano le dita e se fai male al tuo compagno di allenamento non vuole più “giocare” con te.

Quanti disarmi devi effettuare?.

Il mio consiglio è di fare almeno 100 disarmi per tipologia alla settimana divisi per posizione e se possibile variando il tuo compagno di allenamenti.

Devi eseguirli sia con arma nella mano destra che nella mano sinistra.

Anche se sembrano tanti in realtà se fate un disarmo a testa diventa molto veloce. Meglio ancora se avete a disposizione più armi a testa.

ATTENZIONE!! non restituire subito l’arma ma esegui tutta la procedura eventualmente se vuoi puoi dividere il tutto in tre fasi.

Fase1 – Solo la tecnica di disarmo

Fase2 – Il disarmo e la messe in sicurezza ( prendere la distanza , verificare che l’arma sia vera, intimare di sdraiarsi, ecc.

Fase3 – Il disarmo ma l’avversario si getta contro difesa dell’arma è messa in sicurezza.

Considera che la situazione è ad altissimo rischio e non puoi pretendere di imparare un gesto tecnico che non puoi permetterti di sbagliare provandola poche decine di volte.

Chi fa l’aggressore deve essere duro, aggressivo e anche la voce deve essere incisiva, convincente, dura, volgare, come lo sguardo e quindi l’intenzione.

Dopo il disarmo devi sapere cosa fare e anche l’utilizzo base della pistola, perché se la pistola è vera il tuo aggressore può avere due reazioni, ti si fionda addosso o scapperà a gambe levate, ma se hai una pistola in mano e non la sai usare o semplicemente non la vuoi usare diventa pericolosissimo, perché il tuo aggressore lo percepirà e vorrà usare questo a suo vantaggio e probabilmente non ricambiare questa “attenzione” che gli stai dando.

Una cosa importante che spesso viene trascurato, quando esegui il disarmo probabilmente il colpo partirà questo significa che la vampata dell’arma deve essere lontano dal tuo corpo e dalla tua faccia. Questo provocherebbe un trauma perché saresti ustionato o eventualmente un colpo esploso vicino all’orecchio può disorientarti.

Dopo aver disarmato devi colpire immediatamente e dopo minacciare l’aggressore a sdraiarsi a terra con e braccia e le gambe larghe e la testa in giù o di lato. Posizionati dove non ti può vedere non deve sapere cosa stai facendo.

Una seconda cosa importante, se hai la pistola in mano devi essere disposto a usarla, se non lo fai rischi di farti disarmare dal tuo aggressore. Se sai che non la userai getta lontano il caricatore e scarrella l’arma (se è una automatica) per fare uscire il colpo armato e usala come un martello, non tenere l’arma funzionante se non la vuoi usare.

Buon disarmo

Andrea


Condividere ti rende migliore