Alla ricerca della tua arte marziale perduta

Condividere ti rende migliore

Oggi ti voglio parlare di una questione a cui tutti primo poi cerchiamo e vogliamo una risposta cioè qual è arte marziale fare ma spesso quello che capita qualcosa ancora di peggiore non è che si cerca un’arte marziale che si è vicini a noi per compatibilità per empatia per sensazione per emozione noquello che spesso cerchiamo o meglio che spesso le persone cercano e l’arte marziale definitiva quella che ti risolve tutti problemi l’arte marziale che basta fare quella e tutte le altre e come se non fossero mai esistite.
Ecco le persone non cercano di costruire degli skill e delle competenze, un bagaglio tecnico per risolvere i loro problemi ma cercano in realtà l’arte marziale che fornisca la bacchetta magica. La soluzione unica a tutti i problemi che puoi incontrare.

Mi dispiace ma quest’arte marziale non esiste

Per quanto tu possa cercare un’arte marziale che racchiude in sé tutte le variabili che possono essere inserite in un combattimento in realtà non ce n’è nessuna che risponde a questa esigenza.

Allora che cosa devo fare???.

Quello che puoi fare intanto capire qual è l’arte marziale che ti piace e va anche bene se uno sport da combattimento e partire da lì ma con il tempo devi espandere le tue conoscenze marziali estendendole nei vari settori.

Che cosa voglio dire???.

Sei fai Pugilato oppure Muay Thai o Karate, quello che devi fare è andare a conoscere dei settori che non vengono contemplati nella tua arte marziale oppure che sono state dimenticate nel senso che nelle versioni più antiche della tua arte marziale esistevano ma che oggi in realtà non vengono più praticate e insegnate.

Ora sei hai lavorato molto nel settore in piedi e vuoi imparare a capire e a conoscere cosa succede se finisci a terra devi imparare la lotta ma per fare questo devi andare da persone che sono specializzati in questo e quindi devi imparare la lotta da chi pratica giudizio o da chi pratica il submission Wrestling, il Judo, ecc.

Oppure ti vuoi specializzare nell’uso del coltello allora devi praticare la scherma corta, Devi iniziare quindi a esplorare altri settori con persone che sono specializzate.


Questi due personaggi del mondo del mondo delle arti marziali che sono Erik Paulson (CSW Combat Submission Wrestling) e Dan Inosanto (Inosanto Academy) sono specializzati (per semplificare ma stiamo parlando di due grandissimi), Erik nei sistemi di lotta e Dan nel Jeet Kune Do and Kali.

Attenzione che sto semplificando molto il loro curriculum.

Eppure, Erik ha studiato il Jeet Kune Do and Kali da Dan Inosanto pur essendo un grandissimo campione e allenatore/istruttore affermato e Dan Inosanto ha studiato anche il Jiu Jitsu con i Machado in Brasile e vi assicuro che entrambi erano il TOP nel loro sistema.

Ora se personaggi di questo calibro fanno così tu chi sei?? Allora testa bassa e impara da chi è capace. Non trovare scuse dicendo che lo fanno di lavoro perchè non ti ho detto che devi fare questo in un giorno, è chiaro che se è il tuo mestiere è più semplice ma in apparenza perchè anche loro hanno molti impegni perchè devono mantenere in funzione la loro scuola. Anche per loro è un sacrificio non credere solo che sono disposti a farlo, tu lo sei???.


Ora ti dico che devi solo copiare questo modello. Inizia, non stare a lamentarti, a trovare scuse, perchè ti sto indicando come fare, esci dalla tua zona di confort, ora devi decidere tu cosa vuoi fare.

Se tu realmente invece pensi che hai scoperto un’arte marziale che racchiude in sé tutto quello che è il combattimento e la difesa personale in generale, la prima volta che ti troverai realmente ad affrontare una condizione del genere (e spero per te mai) allora scoprirai che tutto quello che hai fatto in realtà non funziona perché quello che hai imparato non è come utilizzare ed esprimere il tuo corpo adattandolo alla situazione del momento ma hai studiato degli schemi prestabiliti che nella realtà non capiteranno mai nell’ordine che ti sono sempre stati proposti oppure se funzionerà è solo perché sei stato molto fortunato e hai trovato la condizione che hai sempre studiato.

Ora tu vuoi imparare a fare gol con gli avversari che si muovono e tutti diversi oppure vuoi imparare a fare gol solo quando la palla sul dischetto e la porta davanti e con un portiere che tutto sommato non ha tutta questa intenzione di parare????

In relatà le condizioni di una aggressione e quindi anche le sue dinamiche (peso, posizione del corpo rispetto al tuo, distanze, la posizione delle sue mani, dei suoi piedi, ecc.) sono diversi di conseguenza tutte queste variabili insieme le devi decifrare e fare la cosa migliore in quel momento, quindi le tecniche vanno adattate alla situazione ed è per questo che non è che devi conoscere la tecnica di per se che non è sufficiente ma la biomeccanica del corpo per eseguire e adattare la tecnica e farla funzionare in quella determinata condizione. Devi “sentire” come si muovono i pesi e le forze in dinamica per adattare la tua tecnica a quella condizione e istante, anche questo è un aspetto fondamentale, scegliere il corretto momento.

Ma se tu pensi che il tuo aggresore si farà sorprendere perchè tu hai studiato quattro drills, mi spiace ma è difficile, perchè uno che ti minaccia o ti aggredisce, è un rissoso, un violento, ha già fatto questo, di conseguenza ha accumulato esperienza e una sua strategia e difficilmente si metterà davanti a te con le gambe aperte aspettando un calcio nelle palle.


Oggi ci sono molti “sistemi” che ti promettono di darti tutto questo ma mi spiace deluderti ma non esiste niente del genere.

Esistono le specializzazioni, come tutte le cose.

Esiste il falegname, l’idralulico, l’elettricista, ecc. e se tu vuoi puoi imparare tutto questo ma ti devi impegnare molto non ti bastano due o tre ore alla settimana.

Io stesso ma conosco molte altre persone che hanno fatto come me si sono allenate per anni 3-4 ore al giorno, sei giorni su 7 per molti anni, anzi meglio ancora senza smettere mai. Solo così puoi avere specializzazioni in più settori mantenendo il livello qualitativo alto e con competenza.

Se tu non hai da dedicare questo tempo lo capisco e non è importante ma non credere a chi ti vende soluzioni magiche perchè nelle arti marziali c’è solo un modo per imparare allenarsi e farlo con metodi che sviluppano gli skills utili.

Attenzione non c’è l’ho con nessun sistema o arte marziale in particolare ma semplicemente devi capire che non ti basta studiarne una, nessuno dei grandi delle arti marziali ha fatto questo. Vuoi essere tu il primo?. Ok va bene ma finirai nel burrone.

Ora, se il tuo tempo da dedicare è limitato non è importante ma da oggi inizia a ampliare la tua arte marziale allargando i tuoi confini, esplora soprattutto delle altre arti marziali che riempiono le tue lacune, tutti ne abbiamo non fare il finto tonto/o tonta perchè ti stai limitando da solo.

Vuoi migliorare nel combattimento o sparring?. 

Ps. Ti racconto una cosa che forse non sai, il campione attualmente in carica nell’UFC Connor McGregor fa 15 round di sparring al giorno 5 giorni su 7 che significa 75 round alla settimana e circa 300 round al mese. Vuoi fare a pugni con lui??? Quanti round di sparring fai al mese???

Ok non piangere!!!

Hai capito perchè non puoi competere, ma se tu lo facessi pensi che cambierebbe?

Sicuramente si anche se non significa che basta allenarsi per diventare un campione perchè per arrivare a certi livelli servono anche delle qualità fisiche e psicologiche oltre che degli attributi che rappresentano le qualità dell’atleta come esplosivita, tempismo, riflessi, ecc. però ti garantiso che saresti molto ma molto forte rispetto a quanto lo sei oggi.

Non hai fretta l’arte marziale è lo studio di una vita.

Certo se vuoi fare l’agonista cambia perhè non hai tempo da perdere, ma anche il ragionamento è diverso perchè devi essere il migliore in uno sport con determinate regole e devi specializzarti al massimo in quello. Già alcuni sport come l’MMA ha richiesto uno sforzo maggiore per i fighter perchè oltre alla parte in piedi (Boxing, Muay Thai, Arti Tradizionali, ecc.) ha richiesto a seguito di una selezione naturale portata nell’UFC dai Gracie di diventare anche degli esperti lottatori.

Oggi se vuoi fare MMA non ti basta una o l’altra cosa devi essere forte in piedi e a terra.

Studiare 30 anni la stessa arte marziale che vantaggio reale ti porta?? QUante ne puoi imparare in 5 , in 10,  in 20 e in trenta anni?? Certo è normale che il primo amore non si scorda mai, ma non farlo diventare una ossessione. Il mondo è pieno di “donne” belle e diverse allo stesso tempo che ti possono insegnare molto.

Attenzione!!! Apprezzo la dedizione e chi approfondisce con un focus preciso determinate arti marzaili, tradizionali e non, adoro la dedizione, e quando voglio imparare cerco questo tipo di persone, cerco il migliore, ma a te serve essere così?. Fatti questa domanda.

Tu sei come il famoso maestro XXXXXXX che usa il bastone come nessuno al mondo , oppure il guru YYY che usa l’energia interna come nessuno sa??? , allora che ti serve questa dedizione mono tematica?? Cosa ti serve questa fissazione per una cosa sola???

Te lo dico io e lo sai anche tu, sei fermo da anni, non stai più progredendo. Hai paura di uscire dalla tua zona di confort e rimetterti in gioco, devi superare questa tua paura.


Esplora, non ti porre dei limiti alla conoscenza soprattutto oggi dove le possibilità sono ripetto a 20 anni fa ma anche solo 10 anni fa incredibilmente maggiori (video, libri, corsi, stage, ecc.).

Scegli da oggi da dove partire ma non cercare “l’arca perduta come Indiana Jones” perchè non esiste. Hai già molto da fare per esplorare a fondo le arti più interessanti e micidiali che l’uomo con la sua fantasia ha creato e sono tutte li disponibili che ti aspettano senza bisogno di cercarle in posti misteriosi.

Buona viaggio!!!

Andrea USOMA


Condividere ti rende migliore