Come conservare il paradenti

Il paradenti come sai è una protezione molto importante ma che non puoi trascurare durante le tue sessioni di allenamento ma è anche un qualcosa che spesso può essere portatrice di molti batteri se non lo conservi e lo mantieni con cura.

Non è la prima volta che vedo paradenti cadere in palestra che vengono rimessi in bocca senza neanche sciaquarli (ps. non mi escludo da chi ha fatto queste cose).

Indipendentemente dalla tipologia e dalla qualità del paradenti tutti vanno puliti, conservati, disinfettati con cura se non vuoi avere in bocca irritazioni, vesciche, e mangiarti gratis batteri.

Quindi devi mantenere pulito il tuo paradenti per eliminare i batteri, lieviti e muffe che possono crearsi sul tuo paradenti e che quando entrano in contatto con la tua bocca possono causare:

  •     cavità
  •     malattia delle gengive
  •     alito cattivo
  •     infezione batterica (che può provocare sonnolenza, nausea, febbre o diarrea)
  •     lesioni orali
  •     infezioni da stadi che possono diffondersi nei polmoni o nel cuore.

La pulizia sotto l’acqua del paradenti non è sufficiente per renderlo veramente pulito, devi usare uno spazzolino con setole morbide con dentifricio e sciacquare con acqua fresca dopo ogni uso.

Lo so non lo fa nessuno ma chi ti ha detto che devi fare come gli altri?. Quindi sveglia e fai la tua strada.

Un’altra cosa importante, devi conservarlo nel box fornito dopo la pulizia (non buttato dentro la borsa della palestra). Possibilmente un box con dei fori in maniera che può traspirare (non come quello della foto sotto).
Ps. Se hai un box chiuso applica tu qualche foro non è complicato.

Ps. Se puoi porta il tuo paradenti al tuo prossimo appuntamento con il dentista per farlo passare attraverso il pulitore sonico con una soluzione appositamente progettata per pulire gli apparecchi che vanno in bocca.

Ora ma quali sono le operazioni per una CORRETTA CONSERVAZIONE PULIZIA E MANUTENZIONE del tuo PARADENTI?

Gli apparecchi (paradenti) fabbricati con materiali per termoformatura come hai capito dovrebbero essere puliti ogni volta dopo essere stati usati e mantenuti come segue:

Post-utilizzo:

 

  • Lavare bene con acqua, pulire completamente il lato interno ed esterno del paradenti con uno spazzolino e un sapone neutro o dentifricio.
  • Agitare fuori l’acqua o asciugare con un tovagliolo.
  • Non asciugare mai con phon o aria calda pericolo di deformazione.
  • Molto importante una volta pulito e asciutto riporre nell’apposita custodia o contenitore in plastico ben ventilato, a discrezione prima di riporlo, immergerlo in un colluttorio.
  • Lavarlo con acqua sempre prima di indossarlo nuovamente.

 

Agenti di sgrassatura:

  • Sapone, sapone duro, sapone liquido. Non usare saponi profumati.
  • Non adatto: il dentifricio in pasta (contiene particelle abrasive),
  • Non immergerlo in acqua che è più calda di °C 50 (deformazione).
  • Gli agenti di sgrassatura per le protesi dentarie possono essere usati ma non hanno nessun vantaggio.

 

Generazione di odori :

Se dopo un certo tempo il paradenti presenta odore, metta ulteriormente il paradenti in una soluzione di sapone non-profumata e concentrata, in seguito lavare accuratamente in acqua per rimovere la maggior parte dell’odore che e generato dai batteri.

 

Scolorimento:

I materiali per termoformatura molli hanno la tendenza a scolorire. Questa perdita di colore può essere ridotta o evitata da una manutenzione attenta ma non può essere invertito. I materiali delle otturazione in amalgama possono anche causare lo scolorimento.

 

Disinfezione:

Il paradenti può essere disinfettato con l’alcool di disinfezione ed altri liquidi commerciali, dopo essere stato ha contatto con alcool per accertarsi che l’alcool possa volatilizzarsi completamente deve essere lasciato per un periodo di 5 ore in un posto asciutto senza qualsiasi pressione. Altrimenti il legame tra gli strati non è più garantito.

 

Sterilizzazione:

Una sterilizzazione con gas e plasma (< il °C 50) è possibile. Il paradenti non è autoclavabile

 

Precauzioni:

I paradenti sono fatti in materiale plastico che ha il potenziale di storcere o deformare se esposto alle temperature elevate. Il calore rovina il paradenti, quindi non lasciarlo in macchina o esposto alla luce solare diretta per periodi di tempo lunghi. Se dovessero insorgere problemi, rivolgersi al dentista che l’ha modellato.

 

Caratteristiche chimiche:

EVA etilvinilacetato, resina termoplastica innocua per la salute a biocompatibilita certificata CE 93/42/EWG – DIN EN ISO 13485:2003

 

AVVERTENZE!!!

Di norma e necessaria una settimana circa per abituarsi a portare i dispositivi; e possibile inoltre avvertire un leggero fastidio ai denti frontali; un indolenzimento ai muscoli della mandibola, può capitare anche un involontaria rimozione del dispositivo dalla bocca

Ps. Importante,  prova più di un paradenti per trovare quello che è più comodo per te, anche se è vero che oggi si adattano, che li puoi formare sulla tua dentatura in realtà esiste sempre una marca o una versione di paradenti che è più consona per te.

Pss. Il paradenti è come lo spazzolino, puoi anche cambiarlo più volte all’anno, tranquillo, nessuno si scandalizza, non è qualcosa che ha un costo eccessivo ed è importante per proteggerti, quini non fare il taccagno.

Prenditi cura di te! Non risparmiare sul tuo paradenti.
Andrea

Reaction ball per le arti marziali

Le sfere di reazione chiamate Reaction Ball sono delle palle con delle escrescenze che vengono utilizzate nel mondo delle arti marziali per sviluppare una migliore:

  • velocità di reazione,
  • agilità, footwork,
  • coordinazione degli occhi-occhio,
  • movimento laterale e
  • “rapidità” complessiva.
  • ecc.

Come ti dicevo poco fa, la palla di reazione è una piccola palla di gomma ricoperta da escrescenze che aiutano a creare movimenti casuali quando la palla colpisce una superficie, in questo modo è necessario recuperare al volo la palla che improvvisamente cambia direzione aiutandoti a sviluppare e a far progredire degli skill che sono importanti per un praticante di arti marziali.

“Progettato per migliorare il coordinamento delle mani e gli occhi, il tempo di reazione, la percezione della profondità e l’accelerazione del primo passo, la Reaction Ball è un super-strumento che migliora le prestazioni con dei benefici benefici utili per gli atleti di tutti gli sport”.

Agli occhi di un profano può sembrare un gioco stupido, in realtà ti obbliga a lavorare sempre in recupero costruendo un “gioco” tutto basato su riflessi e cambi di direzione improvvisi e in posizioni inusuali per evitare che la pallina cada.

I riflessi, gli spostamenti e le mani veloci sono dei requisiti fondamentali su cui devi lavorare per migliorare le tue caratteristiche personali.

Questo tipo di esercizio ti permette di fare dei lavori importanti se sei un marzialista

Traduzione: che significa costruire un particolare stimolo a una risposta specifica

Programmazione delle risposte: L’organizzazione del sistema motorio per produrre la risposta desiderata (avviene il movimento).

Tempo di reazione: il tempo necessario per identificare uno stimolo dato e rispondere a quel stimolo. Il tempo di reazione non include il movimento osservabile.

Scelta del tempo di reazione: l’intervallo di tempo trascorso dalla presentazione di uno di più possibili stimoli imprevisti all’inizio di una delle diverse risposte possibili.

Previsione spaziale: la capacità di un individuo di prevedere che cosa accada nell’ambiente.

Pertanto la reaction ball può migliorare in modo efficace l’elaborazione delle informazioni umane con la conseguente capacità di migliorare la scelta dei tempi di reazione. Sviluppare un tempo di reazione rapida di scelta che migliora l’accelerazione del primo passo e la coordinazione dell’occhio-occhio sulla base di una risposta più rapida allo stimolo. Tuttavia, la richiesta di migliorare la percezione della profondità non beneficia direttamente attraverso l’utilizzo di questo strumento di formazione ma necessita di esercizi supplementari.

Tutti gli allenamenti e gli esercizi con la speed ball dovrebbero essere controllati da un istruttore di arti marziali qualificato al fine di prevenire lesioni e di garantire la corretta tecnica anche se si tratta di un semplice esercizio.

La Reaction Ball è uno strumento utilizzato per aiutare gli atleti a migliorare la loro capacità di individuare uno stimolo imprevedibile a causa del pattern di rimbalzo sconosciuto della palla e reagirlo in un modello di movimento organizzato ed efficiente.

Questo sviluppa quelle che sono le “Elaborazione delle informazioni umane”.

In primo luogo la persona è esposta ad uno stimolo, quindi procede alla selezione di una risposta in cui si verifica la “traduzione”.

La persona sceglie come reagire agli stimoli, in questo caso a seconda di dove la pallina rimbalza, la persona fa la scelta di avanzare in quella direzione, possibilmente con un piede specifico che conduce e raggiunge con una mano specifica, pur mantenendo una postura atletica bassa.

Una volta identificata la risposta, il passo successivo è la programmazione delle risposte in cui il sistema nervoso centrale organizza una risposta appropriata e inizia il movimento.

Lo scopo di utilizzare reaction ball è quello di sviluppare un metodo che crea una risposta allo stimolo appropriata e il time-efficient;

Identificazione dello stimolo + selezione della risposta + programmazione delle risposte. Questo è chiamato Tempo di reazione.

Il tipo di tempo di reazione utilizzato durante la formazione con la Reaction Ball è chiamato Time Reaction Choice. Scelta del tempo di reazione è molto ricettivo ai miglioramenti se praticato. Questo rende l’utilizzo di questo strumento di formazione efficace nell’aiutare gli atleti nella loro formazione. L’utilizzo di questo strumento nello sviluppo dell’Elaborazione di informazioni umane permette di migliorare il tempo di reazione e l’accelerazione del primo passo.

La coordinazione degli occhi-mani è un’attività che richiede un giudizio preciso del tempo in base a ciò che la persona interpreta dallo stimolo visivo e la traduce in una risposta adeguata.

La coordinazione dell’occhio-mano inizia innanzitutto con l’individuazione dello stimolo.

Alcune ricerche eseguita tra atleti esperti e alle prime armi ha fatto emergere che i vantaggi dei programmi di formazione che sostengono di migliorare le abilità generali come la percezione della profondità, l’acutezza visiva e la visione periferica non hanno una conferma scientifica e i vantaggi di tali programmi sono dubbiosi. È stato scoperto che non vi era poca o nessuna differenza in quelle competenze generali sopra elencate tra le due tipologie di atleti. Il maggior fattore che contribuisce agli esperti che si espremono meglio è stato nella loro capacità di anticipare e reagire meglio a determinati stimoli (Hagemann, N et al., 2006). La coordinazione dell’occhio e la percezione della profondità non sono in realtà competenze motorie, ma la coordinazione tra occhio-occhio può migliorare il miglioramento dell’informazione umana  (Aparo, L., n.d.) di conseguenza a scegliere la corretta risposta allo stimolo.

Quindi anche se da questi studi l’acuità visiva non può essere migliorata, tuttavia l’anticipazione efficace può ridurre drasticamente il tempo necessario per elaborare lo stimolo e dare all’atleta più tempo per essere precisi con la coordinazione degli occhi occhio. L’anticipazione spaziale può essere migliorata attraverso la pratica e quando viene utilizzata in modo efficace fa una grande differenza sia nella coordinazione dell’occhio e nell’elaborazione delle informazioni.

Ora indipendentemente dallo studio questo tipo di allenamento e formazione è da provare e sperimentare con delle varianti specifiche per il tipo di sport legato al combattimento.

Ora puoi eseguire l’esercizio da solo o in due per renderlo più competitivo. Il mio consiglio è di averne più di una per rendere l’esercizio più intenso e dinamico.

Ne esistono di forma, peso, colori e dimensioni da accontentare tutti i gusti.

Il prezzo varia dai 5 euro ai 20 euro.

Buon allenamento con la speed ball!!

Andrea

Che guantoni devi usare se fai sport da combattimento?.


Quando ci si avvicina agli sport da combattimento non si immagina quanti guanti ti possono servire:

  • guanti da sacco,
  • guanti per lo sparring,
  • guanti per le gare,
  • ecc.

e non voglio prendere in considerazione in questo articoli i guantini da MMA a cui voglio dedicare un articolo specifico.

Al principio ti servono due tipologie, dei guantoni da 12 Oz e dei guanti da sacco.

È necessario iniziare a capire l’importanza che hanno i guantoni perché servono per proteggere le tue mani e i tuoi compagni di allenamento.

Leggi questa semplice guida sulla scelta dei guanti giusti per te da usare in ogni tipo di allenamento, sparring o competizione. Spero che con questa guida avrai le idee più chiare, in fondo ti ho anche scritto 5 consigli che devi subito applicare.

Iniziamo come per i vestiti, quale misura di guanti devi usare?

Se sei come me, probabilmente usi un set di guanti per tipo di allenamento e sport, ma non è un vizio ma è qualcosa di importante, non puoi usare un paio di guantoni per tutto.

In base al tipo di allenamento che fai, come il sacco, i focus pad, i pao, sparring, ecc. devi usare un certo tipo di guanti e di peso per avere un buon allenamento, preservare le tue mani e i tuoi compagni di allenamento.

Se fai competizioni devi avere assolutamente un altro set di guanti specificamente per combattere e il formato e il tipo di guantone utilizzato dipenderà dal peso del guantone e dal peso del tuo corpo, dal regolamento e dal tipo di competizione.

Purtroppo ogni pugile ha un paio di guanti che utilizzano per tutti gli obiettivi formativi.

Quando vai a comprare guanti da boxe o da Muay Thai, vedrai che c’è ne per tutti i gusti, marche , colori, allacciature, ecc.

Gli unici guanti di cui hai bisogno se inizi a praticare questo sport sono: guanti da sacco e guanti per lo sparring.

Fondamentalmente, con questi due tipi guanti puoi fare tutti i tipi di allenamento richiesti come colpire i sacchi in palestra e fare sparring con i tuoi compagni di allenamento.

Di seguito le linee guida per il peso corporeo e la dimensione dei guanti di allenamento che ti  consiglio:

  • 54kg in giù –  (12oz or 14oz)
  • 54kg – 68kg (14oz – 16oz)
  • 68kg – 81kg (16oz – 20oz)
  • 81kg in su (18oz & up)

 

Guanti da sacco

Si tratta di guanti che hanno poca imbottitura e un prezzo molto economico, anche qui ne trovi di tutte le marche e qualità, però fai attenzione che essendo poco protetti non li devi usare per fare sparring, ma solo per fare il sacco e i focus pad.

Ricordati di fasciare bene le mani quando usi questi guanti perché la fasciatura delle mani è da fare sempre indipendentemente dal tipo di guanto che indossi.

Guanti da sparring

I guanti da sparring sono fondamentalmente guanti da allenamento extra-imbottiti in modo che tu non danneggi il tuo avversario durante le sessioni di sparring. A prescindere dalla dimensione o dal peso, quasi nessuno usa guanti con meno di 16oz, a meno che non sia una persona veramente piccola (meno di 54 kg). Teoricamente, si potrebbe combattere con guanti da 14oz, ma poi non ti preparerebbe per una lotta alla concorrenza se sei in competizione con i guanti da boxe da 16oz.

Se pesi più di 79 kg di muscoli (non di ciccia), devi tirare con i guanti con non meno di 18oz o 20oz. Non dimenticarti di guardare che anche il tuo avversario usi guanti grandi e non utilizzi guanti più piccoli di te perché dovete tirare alla pari.

Alcuni allenatori dicono che dovresti sempre tirare con i guanti del peso della tua classe di peso e che userai nelle competizioni, per abituarti. Se la tua classe di peso compete in guanti da 10oz, allora devi fare sparring con questo.

Ha una sua logica e lo comprendo, però devi abbassare il ritmo in modo che tu e il tuo compagno di allenamento non vi distruggete l’un l’altro prima del match.

Un consiglio, i principianti devono usare guanti più grandi per essere “al sicuro” e poi man mano che acquisiscono il controllo usare il peso del guanto della loro categoria se riescono a gestirlo, perché si rischia di farsi male inutilmente.

Ma la chiusura del guantone con il laccio o con il velcro?. Un mio consiglio come guanti da tutti i giorni con la chiusura a velcro che sono più comodi e riesci a chiuderli da solo.

 

Guantoni da competizione

Questi sono i guantoni che usi solo per combattere durante i tornei e le competizioni ufficiali.

Se sei un fighter amatoriale, esiste una specifica dimensione in base alla tua classe di peso da utilizzare, 12oz, 14oz, 16oz, ecc.

Verifica sempre cosa prevede il regolamento, il tuo allenatore conosce la giusta dimensione e le specifiche richieste.

Ps. Verifica che anche il tuo avversario usa la stessa dimensione di guantone.

Nelle competizioni professionali i guanti sono di solito più piccoli.

Per le competizioni devi comprare i guantoni solo con i lacci, no chiusure a velcro.

In generale, i tuoi guanti da allenamento e da sparring sono più pesanti e più spessi dei guanti da combattimento.

5 raccomandazioni che ti voglio fare:

  1. Vai a una palestra con tanti ragazzi e ognuno guantoni di marche diverse, chiedi e prova diversi tipi di guantoni che utilizzano. Chiedi ai più esperti, controlla la forma, l’imbottitura e il comfort. Oppure acquista al negozio che conosci oppure online ma solo se hai già provato il guantone e lo conosci. Ma se puoi provali prima, è importantante.
  2. Guanti da sacco – I guanti da sacco sono più sottili e offrono meno protezione alle tue mani, ti fanno sentire bene perché le mani sono più veloci. Usali il minimo necessario, e ricordati che li usi solo sul sacco e sui pad. Un mio consiglio è di comprare anche per fare il sacco dei guantoni del peso della competizione da usare al sacco e ai focus, un guantone economico, così ti alleni con il peso giusto, i guanti da sacco sono leggeri e le mani le muovi velocemente ma poi con il guanto del tuo peso le cose cambiano, non abituarti con il guanto da sacco.
  3. La Taglia – Assicurati che i guanti si adattino alla dimensione della tua mano. Ricordati che li indossi con le fasce, e quando inizi a tirare forte anche doppie, di conseguenza se provi i guantoni a mano nuda non deve essere stretto. Provali allacciati o con il feltro stretto intorno al polso. Le marche variano come dimensione, non sono tutte uguali. Assicurati che il tuo pugno è comodo all’interno dei guanti da boxe.
  4. Guanti in stile Thai o Mexican – Hanno un pugno più piccolo e più compatto per un danno maggiore. Sono buoni per combattere nelle competizioni, ma non hanno molta imbottitura per l’allenamento. Proteggi le tue mani perché nel tempo trascurare questi aspetti si fa sentire. Non usarli durante l’allenamento se è possibile.
  5. Alcune marche sono meglio di altre – Ogni marchio distribuisce in modo diverso il peso del guantone. Alcuni offrono più protezione per il pugno, altri più protezione per il polso. Lo so che anche il prezzo cambia però è qualcosa di importante. Un guanto da 14oz di marca come la Grant, Ringside, Rivale, Fairtex, Yokkao, Leone, ecc. da una buona imbottitura e protezione di gran lunga più di un guanto da 16oz da una società generica come la Century, TKO. Non risparmiare sui guantoni.

 

 

Ps. Non ti ho indicato dei prezzi perché variano molto da marca a marca.

Buon allenamento con i tuoi gloves!!

Andrea

Hykso Punch Trackers

Come sai mi piace sempre proporti delle novità interessanti nel mondo delle arti marziali ed oggi voglio farti conoscere questo prodotto molto innovativo, il Hykso Punch Trackers.

Utile soprattutto se sei un trainer e vuoi andare più a fondo sulle reali performance in questo momento dei tuoi atleti oppure se sei un atleta che si allena da solo e vuole conoscere di più di se stesso, questo strumento può essere molto utile.

Nei prossimi anni vedremo sempre di più questi strumenti entrare in moltissime discipline sportive tra cui le arti marziali e gli sport da combattimento.

Train Smart. Win Easy. “Imposta degli obiettivi chiari durante ogni allenamento e migliora più velocemente di tutti gli altri”.
Questo è il motto di questa azienda che propone un allenamento tecnologico in sport dove il sudore e la fatica sono sempre stati in metro di valutazione.

L’Hykso è una tecnologia di tracciatura dei tuoi pugni.

L’applicazione Hykso consente di visualizzare l’output dei tuoi pugni in tempo reale e misurare la progressione giornaliera, settimanale e mensile.

I tracciatori di punch di Hykso tracciano il movimento delle tue mani 1000 volte al secondo per rilevare il numero, il tipo e la velocità di tutti i pugni.

I benefici di tracciare i tuoi colpi e avere dei feedback:

Caratteristiche tecniche:

Esperienza:

“La cosa più interessante già dopo poche sezioni di allenamento con il tracker è che nello sparring ho aumentato la cadanza del numero di colpi dati per round. Ora tiro colpi ogni tre o quattro secondi rispetto ai 5-6 secondi di prima. Questo è qualcosa che non avrei mai pensato. Non ti senti solo di migliorare. Statisticamente, stai migliorando!!”.

Dove aquistarlo:

Hykso: Punch Trackers.

Prezzo: circa 200 $ –> 200 Euro

Buon allenamento con il punch tracker della Hykso

Andrea

Come costruirti una palla medica con 15 Euro.

Le palle mediche sono in gomma spessa o in pelle e se le utilizzi durante i tuoi allenamenti ti aiutano a migliorare la forza e la coordinazione.

Ci sono moltissimi esercizi che puoi fare con la palla medica e utili nelle arti marziali e sport da combattimento oltre che nel fitness.

L’acquisto di una palla medica è un investimento che può essere costoso soprattutto se non ne fai un utilizzo intensivo nei tuoi allenamenti o vuoi usarla solo in alcune fasi del tuo allenamento.

Invece di acquistare questo tipo di attrezzatura, è possibile riutilizzare oggetti di recupero con cui puoi fare la tua palla medica.

Ora sicuramente hai qualche amico che gioca a basket e ha una palla bucata oppure molto vecchia che non se ne fa più nulla, oppure regalagliene una nuova per il compleanno e fatti dare la sua vecchia.

Eventualmente c’è ne sono di economiche a meno di 7 Euro.

Considera che se la palla medica deve essere usata da più persone è meglio un acquisto di una palla medica “originale” perhè essendo costruita in pelle o simil pelle è più robusto per un utilizzo intensivo.

Ecco quello che ti serve per costruirne una:

  • Una palla da basket di misura 7 (può variare in base al peso che si vuoi ottenere). Considera che con la palla da basket numero 7 fai una palla medica da 10 kg, con una palla da basket numero 4 fai una palla medica da 5 kg.
  • Un taglierino
  • Un imbuto di medie dimensioni.
  • Della sabbia di fiume.
  • Un kit di riparazione per gomme da bici da usare per chiudere il taglio.
  • Del nastro americano.
  • Una bilancia per certificare il peso che vuoi ottenere.
  • Un pennarello indelebile per segnare il peso sulla palla medica.

Ps. Evenutalmente puoi anche rivestire la palla da basket con del tessuto e del nastro americano.   Ti consiglio di fare questo se vuoi fare molti esercizi di slam o che prevedono comunque il lancio della palla medica. Considera che se usi la palla medica per questa tipologia di esercizio è meglio rivestirela, oppure come faccio io per eseguire gli slam metto per terra un vecchio piumone piegato su se stesso perchè preferisco avere la palla medica senza nastrarla.

Vedrai che non è complicato costruirla!!

Andrea