Condizionamento atletico per le arti marziali filippine

Kali Eskcrima

Sviluppare abilità nelle arti marziali filippine (FMA) richiede l’accesso a istruzioni di qualità che purtroppo per la mia esperienza difficilmente si trovano, la complessità di questa arte e le varie aree di competenza richiedono ore di allenamento da solo e con i partner e richiede una vera dedizione al miglioramento.

Spesso come ho già più volte ribadito sul blog molte persone fuori da questa arte hanno una visione molto limitata delle arti marziali filippine pensando che si tratti solo del bastone, un grave errore di percezione.

L’utilizzo delle armi in generale richiede lo sviluppo di coordinazione, tempismo e una varietà di altre abilità specifiche per l’applicazione delle arti marziali filippine che hanno benefici enormi anche a mani nude, considera che le armi hanno una velocità di movimento incredibile se paragonata alla mano nuda.

La vastità del patrimonio marziale filippino con il tempo ti farà prediligere alcune aree che approfondirai di più, come la parte a mano nuda, il dumog, il bastone, spada y daga, doppio bastone, ecc., una selezione necessaria che devi fare e troverai lo stile e l’area che più prediligi andando a creare il tuo stile e il tuo approccio all’arte ma indipendentemente da questo ci sono delle capacità atletiche che vanno allenate e potenziate.

Ora tornando al tema di questo post, il fatto che una buona condizione fisico atletica migliora le tua capacità marziali NON è novità, ma è un aspetto importante e incisivo che spesso però nei praticanti di arti marziali filippine viene trascurato.

Ma perchè????

Questo è un errore!! Perchè il Kali con “la pancia” lo puoi praticare ma non credo che lo renda migliore e efficace.

Se migliori la tua capacità di eseguire movimenti atletici di base (corsa, salto, lancio, ecc.), ci sarà un miglioramento significativo delle tue abilità come eskrimadores e come fighter.

Se sviluppi forza, la vedrai replicata nei colpi, nei takedown, o altre tecniche, perchè più sei forte, coordinato, sciolto, più forza puoi generare e più velocemente ti muovi.

Senza contare che la parte a mano nuda come Panantukan o Sikaran richiedono capacità atletiche come il pugilato o la Muay Thai e che quindi richiedono allenamenti e preparazioni atletiche non diverse da quel tipo di sport, anche per questo le arti marziali filippine sono complesse e richiedono dedizione e integrazione con altri sport da combattimento quando possibile (personalmente ho fatto così per esempio).

Ora anche se è una cosa che si sa e che si da per scontato, mi capita spesso di vedere che ci sono molti praticanti eskrimadores che trascurano troppo la propria capacità atletica che invece incide molto sulla tua capacità di applicare il Kali.

Non è il grasso che rende il Kali più “rotondo”  ma serve una preparazione atletica specifica per sviluppare un tuo fitness atletico a tutto tondo.

Quando ho iniziato con alcune persone che praticano solo l’utilizzo delle armi in particolare a fare un lavoro sulla loro forza e condizionamento ho  subito visto cambiamenti importanti nella applicazione delle tecniche, hanno sviluppato maggiore confidenza e coordinazione nei loro movimenti con miglioramento della propriocezione e dell’equilibrio.

Anche se fai Kali non significa che non devi allenare le capacità atletiche come viene fatto negli sport da combattimento.

Puoi colpire più forte, muoverti più velocemente e risparmiare più tempo senza diminuire le tue  abilità e la tua precisione.

E’ chiaro che un miglioramento della forza e il condizionamento aggiunti sono un eccellente sistema di supporto per l’arte che ti rendono migliore.

Di seguito ti indico le basi di ciò che devi incorporare nelle tue sessioni di allenamento. Nota: i suggerimenti sono molto generali per il fitness perchè non conosco la tua condizione, ma sono tutti suggerimenti tendenzialmente orientati verso le esigenze di performance delle arti marziali filippine.

Il nucleo di ciò che ha funzionato per noi include:

  • la costruzione della forza,
  • lo sviluppo della potenza esplosiva
  • l’aumento della capacità di resistenza.

Tutti e tre questi componenti sono importanti.

Costruisci la forza

Più forza ti aiuterà a colpire più duramente.

La forza è una delle componenti che ti servono ed è la tua capacità di generare potenza nei tuoi colpi ma non solo. Sia che tu colpisca con un’arma o con le tue mani nude, se riesci a colpire con più forza, aumenterai l’efficacia dei tuoi colpi.

La forza ti aiuta nel muoverti più velocemente.

Devi generare alti livelli di forza per spingere il tuo corpo. La forza è necessaria per generare alti livelli di esplosività. Sviluppando più forza, sarai in grado di generare più esplosività e quindi muoverti più velocemente. Sebbene ci sia un limite, in generale, più sei forte, più veloce puoi essere. Questo permette di avere un “gioco” più rapido e colpi più veloci.

Più forza si traduce anche in un migliore controllo del tuo avversario quando usi leve, sbilanciamenti e altri controlli.

Sebbene questi siano in genere strumenti basati su leva, se sei più forte, hai più margine per far funzionare la tecnica, anche quando non sei nell’angolazione o nella posizione perfetta per applicarla. La tua forza ti permetterà di compensare di più quando la tua tecnica non viene eseguita perfettamente. Attenzione!! La buona tecnica è importante e non può sostituirla. Tuttavia, la tecnica richiede forza. Più hai a disposizione, più opzioni hai. Le persone più forti sono più difficili da “uccidere”.

Per costruire la forza, trova un programma a tutto tondo che incorpora push up, squat, stacchi, pull up, dips alle parallele e altri esercizi a corpo libero.

L’allenamento con il bilanciere combinato con esercizi a corpo libero può essere molto efficace nel costruire la forza. Concentrati sull’allenamento progettato per la forza e l’atletica, non il bodybuilding.

C’è molta differenza.

Fai la tua ricerca ma assicurati di utilizzare un programma che produca aumenti misurabili della forza. All’inizio del tuo allenamento di forza, quasi tutto funzionerà, ma col passare del tempo, hai bisogno di un programma ben progettato per continuare a vedere i progressi.

PS. Voglio fare un appunto specifico per le mani, perchè considera che la forza di presa delle tue mani quando maneggi un’arma è qualcosa che non puoi trascurare.

Sviluppo della potenza esplosiva

La potenza esplosiva ti aiuta a eseguire le tue tecniche in modo più efficace.

Se colpisci qualcuno con il tuo bastone, vuoi che il colpo sia efficace. Vuoi essere in grado di fermare il tuo avversario con colpi durissimi. Per fare questo, devi colpirli usando il potere. Il potere non è utile solo quando si esegue un attacco, ma anche quando si eseguono altre tecniche, come lanci e takedown.

Il potenza esplosiva è la capacità di produrre la massima forza in un tempo minimo.

Ciò significa che devi avere forza per avere potere. Una volta che hai sviluppato la tua forza al suo potenziale, concentrati sulla riduzione del tempo necessario per produrre questa forza. Riduci il tempo per sviluppare più energia.

Per sviluppare potenza, usa esercizi che ti consentono di lavorare sulla massima forza di uscita e velocità.

Incorpora nel tuo allenamento stacchi olimpici, scatti, salti, pliometria, tiri con palla medica, kettlebell e altri esercizi esplosivi nel tuo allenamento. Assicurati di sviluppare una buona base di forza prima di provare a sviluppare “il potere”. Iniziare l’allenamento di potenza troppo presto ti porterà a lesioni come tentare di fare questi esercizi senza imparare la forma giusta.

Per essere in grado di produrre energia, sviluppa la forza nel tuo nucleo.

Più il tuo core è stabile, maggiore è la velocità e la forza che puoi usare per muovere gli arti.    Nel movimento atletico, il tuo core deve assorbire e trasferire la forza attraverso il tuo corpo. Immagina come le tue braccia e le tue gambe si muovono mentre fai oscillare un bastone a tutta forza. Quella forza deve essere incanalata dalle tue gambe, attraverso il tuo nucleo, e trasportata attraverso il tuo braccio. Se il tuo core è debole, perderai energia durante il trasferimento interrompendo la catena cinematica.

Gli esercizi per rafforzare il core dovrebbero concentrarsi sulla resistenza alla flessione, all’estensione o alla rotazione spinale. L’utilizzo di barre per trazioni, kettlebell, TRX, varianti di planck,  AB Roll o stacci con bilanciere, battle rope sono alcuni degli esercizi funzionali che devi utilizzare.

Questi esercizi possono essere utilizzati per migliorare la capacità di stabilizzare la colonna vertebrale durante il movimento e quindi aumentare il potenziale per generare energia.

 

Aumenta la tua capacità di resistenza

Le arti marziali filippine includono movimenti esplosivi eseguiti ad alta velocità.

I colpi e le tecniche sono eseguiti con sequenze esplosive di più colpi combinati al movimento e non ti permette di fermarti perchè le armi si muovono molto velocemente.

In un periodo di tempo molto breve, puoi tirare più colpi a piena velocità, sfuggire agli attacchi con un rapido footwork, e magari eseguire uno scatto o un takedown.

Soprattutto se consideri di preparati per più aggressori, questi sforzi combinati ad alta intensità possono verificarsi più volte consecutivamente richiedendo uno sforzo aerobico notevole.

Questo tipo di sforzo fisico deve  essere sviluppato con la tua forza e il tuo condizionamento, diversamente ti ritroverai dopo poco con il fiatone e senza l’energia di muoverti e diventi un bersaglio facile ancora di più con le armi.

Per sviluppare questo livello di output o capacità, è necessario adottare un approccio specifico per l’allenamento a causa del modo in cui il tuo corpo alimenta l’attività.

Diversi tipi di sforzi fisici sono alimentati dal tuo corpo in modo diverso. Il modo in cui il tuo corpo alimenta un jogging lento o un giro in bici occasionale è molto diverso da come alimenta uno sprint a tutto campo, un salto per la massima altezza o un sollevamento davvero pesante. I diversi sistemi che alimentano questi sforzi includono i sistemi aerobici e anaerobici. Le attività che sono alimentate dal sistema aerobico tendono ad essere più moderatamente stimolate, mentre le attività alimentate dai sistemi anaerobici tendono ad essere a ritmi molto veloci o includono sforzi massimali.

Per il fitness generale, è utile un bilanciamento di allenamento sia per i sistemi aerobici che per quelli anaerobici, ma se ti alleni specificamente per ottenere prestazioni migliori nelle arti marziali filippine, dedica più tempo all’addestramento dei sistemi anaerobici.

Eseguire le arti marziali filippine a tutta velocità richiede un maggiore utilizzo dei sistemi ad alto rendimento in cui lavori nelle soglie anaerobiche.

Devi quindi allenare gli stessi sistemi nella tua forza e nel tuo condizionamento.

Questo allenamento può tradursi in erogazione di più colpi a tutta velocità prima sulle gomme quando ti alleni e poi sulla testa/braccio/mani/ecc. del tuo avversario, essendo in grado di applicare continuamente movimenti esplosivi per diversi round in un combattimento, o anche di avere l’energia per combattere più attaccanti.

Per sviluppare questa capacità, utilizzare una combinazione di allenamento ad intervalli e allenamenti ad alta intensità che sono per lo più di 10 minuti o meno ma alta intensità.

Allenamento in circuito, allenamenti in stile AMRAP (come più giri possibili) e altri allenamenti basati su attività temporizzate che si concentrano sul completamento rapido dei set (con una buona forma e un minimo riposo) sono alcuni esempi che potrebbero funzionare per te.

Includi più sforzi massimali con cose come sprint, salti e tiri di palla medica.

Man mano che migliorerai le soglie di quanto veloce, intenso e “lungo” puoi andare prima di cedere e più vedrai migliorare il tuo Kali.

Questo miglioramento ti farà rimanere più a lungo pulito nelle tecniche , veloce, preciso e potente prima che la fatica rovini la tua tecnica durante l’esecuzione del Kali.

In pratica, questo significa che hai una migliore possibilità di vincere una gara sportiva e di sopravvivere a un incontro violento.

Alcuni consigli

  • Utilizza esercizi che incorporano movimenti atletici generali. Non isolare ma fai esercizi che legano le catene muscolari per generare il movimento. Non cercare di farli somigliare ai movimenti di Kali. Anche se nell’addestramento specifico di abilità, questo può essere prezioso, in allenamento di forza e resistenza, questo può davvero rovinare i tuoi “meccanicsmi”.
  • Piuttosto che concentrarsi sullo sviluppo di un singolo muscolo, pensa in termini di coltivare un buon movimento. Per i migliori risultati, utilizzare per lo più esercizi che coinvolgono più articolazioni e gruppi muscolari piuttosto che isolare i muscoli.
  • Allenati per migliorare i tuoi punti deboli. Non perderti nel fare veramente bene le cose che ti piacciono di più. Il punto qui è migliorare la tua performance. Avere un equilibrio funzionale di forza e condizionamento per supportare le tue abilità FMA è importante per la tua performance.
  • Usa la variazione nel tuo allenamento. Per migliorare in modo significativo, hai bisogno di coerenza, ma hai anche bisogno di variazioni. Sviluppa progressivamente forza e potenza, ma evita di abituarti eccessivamente a una singola routine. Varia gli esercizi e le routine che svolgi in modo da evitare di sottoporsi a determinati aspetti di fitness. Attenzione!! Quando introduci la varietà, non eliminare mai i tuoi esercizi primari funzionali.
  • Chiedi aiuto nella progettazione di un programma a un esperto e assicurati di imparare come eseguire correttamente gli esercizi. Una cattiva forma e programmi eccessivamente ambiziosi possono portare a lesioni e scarsi risultati. Ricorda che stai cercando risultati di rendimento, non vantarti diritti o auto-penitenza. Un buon programma ti permetterà di misurare i risultati.
  • Ricordati sempre lo scopo per cui lo fai!. Questo significa che ora non devi fare più fitness che FMA, ti alleni per uno scopo.

Anche se tutto questo è molto semplicee scontato, in realtà è un fondamentale che ti darà un vantaggio sui tuoi avversari e ti renderà più sano allo stesso tempo. Se non stai già facendo lavori di forza e di condizionamento, prova per alcuni mesi e vedrai la differenza tu stesso. Non trascurare questo aspetto, sei sempre un fighter!.

Stay Kali Fit!!

Andrea

La combinazione vincente, tira un bell’uno due.

Floyd_Mayweather_vs_Manny_Pacquiao

La più semplice combinazione che puoi fare è il Jab Cross o se vuoi chiamarla 1-2, ma come tirare la combinazione in questione è un must assoluto per tutti gli sport da combattimento e non solo, la combinazione per eccellenza insegnata dal primo giorno.

Molti veterani delle palestre vi diranno che il jab sinistro apre e la mano destra con il cross finisce.

Ps. Posso dirti dopo tanti anni in questo ambiente di fighter che sicuramente quello che dicono è giusto. Il pugilato è una scienza ma racchiude in una apparente semplicità dei dettagli necessari per farlo funzionare.

A livello di principiante, è possibile vincere con questa semplice combinazione qualsiasi sparring o match solo padroneggiando bene questa tecnica di 1-2 e usandola più e più volte ma se lo impari bene, in realtà potresti essere in grado di vincere anche un titolo mondiale solo tirando questa semplice combinazione di Jab Cross.

Ora il mio consiglio è, leggi ogni fase e pratica lentamente e individualmente in modo che ogni passo venga eseguito separatamente dal passo successivo. Solo dopo aver interiorizzato ogni passo individualmente, cominciate a praticarli insieme come un movimento fluido e concatenato.

Ps. Pratica davanti a uno specchio e se puoi filmati e riguardati!.

La combinazione uno due (1-2) ha tre semplici passaggi:

1. Jab con semispostamento  – Tira un colpo insidioso e “tagliente” con un leggero passo in avanti con il piede avanzato.

2. Fai scivolare il piede posteriore – Fai scivolare leggermente il piede posteriore per portare l’intero corpo in avanti verso l’avversario. Nello stesso tempo ll braccio del jab è tirato indietro per riprendere rapidamente la posizione di guardia. Importante deve essere simultaneo!!

3. La mano destra – Tira il cross con la mano destra in avanti mentre ruoti il piede posteriore, i fianchi e le spalle. Recuperare la mano destra rapidamente dopo il colpo.

Suggerimenti:

  • Mantieni gli occhi sul bersaglio, non guardare per terra.
  • Piega le ginocchia quando tiri il cross con la mano destra; Questo perché metti il peso del tuo corpo nel colpo.  “Porta il peso del colpo su di lui!”.
  • Il sollevamento del tallone destro, il piede destro che fa perno mentre si oscilla il tallone verso l’esterno e con il tuo polpaccio per spingere nella direzione del pugno aumenta la potenza del colpo. Il piede fa da perno come se tu stai schiacciando una sigaretta. La punta del piede destro deve essere nella linea di direzione del colpo. Ruotando il tallone, aggiungi potenza al pugno e ruotando i fianchi e lasciando andare la spalla in avanti a “spingere” aumenti la potenza del colpa. La sola rotazione dell’anca è ciò che aggiunge il massimo al potere.
  • Tieniti sempre in posizione per l’uno-due ogni volta che tiri il jab. Quando vedi la minima apertura, tira il cross con la mano destra. Con il tempo devi imparare a fare un rapido processo decisionale tra le fasi 2 e 3 per decidere se tirare o meno il cross con la mano destra. Impara a prendere decisioni al volo perché è molto meglio che provare a tirare la combinazione di 1-2 ogni volta.
  • Finta il jab prima di tirare gli uno-due.
  • Tira il jab, tira un altro jab e poi tira il cross con la mano destra. (Jab-jab-destra)
  • Tira il jab, fingi con la mano destra e poi tira il cross con la mano destra.

Ps. Se sei mancino è la stessa cosa ma specchiata anche se c’è una differenza sulla distanza perché siete a specchio anche come guardia.

Ora che hai imparato la combinazione 1-2, assicurati di usarla spesso in allenamento e in sparring perché è facile da imparare ma difficile da rendere efficace, queste è una combinazione che devi praticare finché non avrai più paura di tirarla ogni volta che vuoi.

Andrea

Come portare il Karambit.

Il trasporto e l’estrazione del karambit è una parte integrante dello studio stesso dell’utilizzo dell’arma.

La capacità di estrazione del coltello è una fase fondamentale e molto importante, nella difesa personale perché può fare la differenza.

Ps. come sai trasportare il karambit in Italia è vietato per legge, quindi se hai con te il tuo karambit sei passabile di denuncia.

Il Karambit può essere trasportato in numerose posizioni e la “migliore” è quello più adatto alle tue esigenze e all’uso previsto.

Può essere trasportato:

  • attorno al collo,
  • nascosto o non nascosto,
  • in posizione trasversale,
  • davanti o dietro la cintura,
  • all’interno o all’esterno della cintura,
  • nella parte anteriore o posteriore del tronco, l
  • laterale portante standard (anello verso l’alto),
  • invertito (anello verso il basso),
  • in una rigida coscia
  • o in numerosi altri modi.

Quindi non c’è limiti alla fantasia e ci sono altri metodi naturalmente, ma per tutti gli scopi pratici questi sono i più comuni. Ora la tua scelta dipende molto dallo scopo a cui ti serve il karambit e la tua capacità tecnica e soprattutto quello che ti viene più istintivo e naturale.

Una cosa importantissima, considera che il karambit trasportato deve essere messo in sicurezza perché in movimento rapido, in caso di caduta, in caso di collutazione a mano nuda, ecc. non deve ferirti.

La “custodia” è un aspetto importantissimo e vale per qualunque arma a taglio che trasporti.

Ci sono otto posizioni comuni di trasporto vicine alle mani:

  1. Tasca laterale sinistra
  2. Tasca laterale destra
  3. Tasca posteriore sinistra
  4. Tasca posteriore destra
  5. Cintura anteriore
  6. Cinturino posteriore
  7. Fiano vicino all’osso dell’anca sinistro
  8. Fianco vicino all’osso dell’anca destro

Inoltre, per il trasporto della cintura, e in base alla preferenza di accesso, il coltello può essere posizionato per eseguire l’estrazione a mano o a metà in entrambe le posizioni anteriori o posteriori.

Sembra abbastanza ovvio, ma per logica se sei destro, allora dovresti portare la tua lama posizionata per facilitare l’accesso con la mano destra. Viceversa se sei mancino, dovresti portare la tua lama posizionata per ottimizzare l’accesso con la mano sinistra.

Alcune persone sono veramente ambidextrous e possono utilizzare entrambe le mani in modo efficace come l’altro.

Se sei capace di essere uno di questi dotati naturalmente allora non ha bisogno di preoccuparti di una scelta così importante soprattutto se si tratta di difesa personale.

La clip dei karambit folder è fatta solitamente per essere smontata e avvitata nella posizione che si presta per l’utilizzatore.

Volendo può anche essere posizionata per avere l’anello verso il basso, in questa maniera rimane più nascosto nella tasca perché non si vede l’anello, però non ha senso perché non ti permette di sfruttare il ring per poterlo estrarre già con il grip standard tipico del karambit.

La posizione del karambit fonder nella tasca anteriore posizionato verso il fianco non permette di sfruttare l’ingaggio del gancio ricavato nella forma della lama con la cucitura della tasca del pantalone e che permette di estrarre il karambit già aperto e pronto all’uso.

Questa posizione è sconsigliabile per la difesa personale!!.

Devi posizionarlo nella tasca nella posizione tutta avanti.

Nella immagine di sotto si trova nella tasca posteriore per un destro.

Devi sempre portare il tuo karambit nello stesso posto. Se ti occorre in fretta e sotto stress, non puoi pensare: “Dove ho messo il mio karambit?“.

Immagina di guidare e ogni volta che improvvisamente ti serve frenare ti cambiano la posizione del pedale?. Entreresti nel panico e sarebbe una grande perdita di tempo e non puoi permettertelo.

Stessa cosa con il tuo coltello, una volta che si decide una posizione di trasporto che si adatta al tuo profilo personale e le esigenze di utilizzo, non cambiarla!!

Allenati nella estrazione rapida del tuo coltello.

Il più sicuro e più efficiente estrazione di un qualsiasi strumento è quella che ti permette una transizione diretta, breve e che inizia con una presa sicura, continua attraverso la posizione di guardia e termina con l’attrezzo pronto per l’operazione.

Portare il tuo karambit non è sufficiente devi anche praticare l’estrazione.

Clicca sul link per vedere il video – Alessandro Karambit

Quando si tratta di una versione di Karambit a lama fissa, l’estrazione è più semplice: afferri l’impugnatura e tiri il karambit dalla fondina.

Per i karambit folder (pieghevoli) richiedono un po’ più di più pratica e di test per riuscire a trovare la corretta posizione per poterlo estrarre dalla tasca per quando necessario e soprattutto che esca aperto.

Spendi del tempo a testare le estrazioni con un karambit pieghevole con una clip per assicurare che la tua lama sia sempre pronta per una rapida e sicura implementazione.

Ps. Io un paio di karambit folder li ho “modificati” perché non avevano la zona di appoggio del pollice (guarda qui) che è la zona che deve avere una forma coretta per permette l’ingaggio con il tessuto della tasca in fase di estrazione per permette alla lama di aprirsi che non era adatta a fare quella funzione. Un karambit così è utile come utensile da tutti i giorni ma non è adatto per la difesa personale.

In questi ultimi anni si sono anche visti dei Karambit butterfly, anche questa tipologia di karambit necessità uno studio aggiuntivo molto vasto, direi che è qualcosa da esplorare se sei un utilizzatore di coltello butterfly.

Andrea

(Un giorno di questi vi faccio vedere una felpa modificata!!)

Il balisong è una invenzione italiana (il contenitore di potere)

Butterfly knife
Coltello a farfalla detto Butterfly knife o Bolisong

Il butterfly Knife o balisong (detto anche coltello a farfalla o in lingua inglese butterfly knife) è un coltello di origine filippina, così detto per la particolarità del manico, che viene aperto in due parti longitudinalmente, per scoprire la lama.

Detto anche il contenitore di potere, il balisong è un coltello dalle caratteristiche incredibili.

Come detto la particolarità del coltello sta nell’impugnatura che aprendosi longitudinalmente permette di scoprire la lama, quasi sempre monofilare.

L’apertura è realizzata in modo che possa essere eseguita con una mano sola, e con un po’ di esercizio è possibile farlo in maniera decisamente rapida.

Inoltre il coltello chiuso può essere utilizzato come un Palm Stick o come Kubotan.

image

imageCuriosità:

✔️Il Balisong è una delle armi tradizionali del kali, un’arte marziale filippina, ma è un coltello molto diffuso nel sud est asiatico. Come vedete dalla immagine successivo è fatto da pochi semplici elementi ma che richiedono per un buon bilanciamento una buona precisione.

✔️Data la sua capacità di mascheramento della lama e la pericolosità di quest’ultima, l’uso del balisong è illegale in Giappone, Canada, Germania, Norvegia, Svizzera, Hong Kong e negli Stati Uniti.

✔️Il balisong in realtà deriva da un coltello di origine franco-genovese. (di nuovo gli italiani ;-))
Anche se ormai è una opinione largamente condivisa che il balisong sia un coltello nato nelle Filippine, in realtà è di origine franco-genovese. Era infatti un coltello impiegato dagli artiglieri navali almeno dal ‘700. Sul manico erano presenti diverse tacche, utili per aggiustare l’alzo dei cannoni mentre la sua punta veniva usata per preparare l’accensione e per svolgere altre operazioni di routine. Il design del coltello, pensato per essere aperto ed utilizzato con una sola mano, si prestava particolarmente ad essere impiegato in servizio sulle navi. Un esemplare di questo coltello, datato 1791, è esposto al Musée de la Coutellerie a Thiers in Francia.

 

✔️Il coltello Farfalla, Papillon o Balisong o anche Butterfly in inglese è sorto alla XVIº secolo, alle Filippine. Inventato da un soldato armaiolo in occasione dell’invasione spagnola. I conquistadores spagnoli avevano proibito alla popolazione di portare armi per limitare i rischi di ci ribellavamo. Questo coltello, che all’inizio somigliava ad una gamma Castigliano era facile da dissimulare e passava inosservato. Poco a poco, la fabbricazione è evoluta verso la forma che noi conosciamo ora.

✔️Il Balisong è fatto con diverse forme di lama e di sistemi di scorrimento per permettere una apertura veloce e precisa. Per questo si sono sviluppati moltissimi trick di apertura.

image

Una caratteristica del balisong è che lo si può utilizzare anche come un kubotan tenendolo chiuso e all’occorrenza aprirlo. Una caratteristica non indifferente in un contesto di difesa personale per avere uno strumento versatile.

In commercio esistono Balisong da training che non hanno la lama per potersi esercitare nei vari Trick anche se è necessario usare il balisong vero perchè devi riuscire a controllare e “rispettare” la lama. All’inizio per evitare di tagliarti puoi anche mettere del nasto sulla lama.

Qui di seguito ti elenco le innumerevoli tecniche di apertura e chiusura del bali song, a una mano , a due mani, con il corpo, ecc.

Sono divise per argomenti e sono divise per livello di difficoltà (Basic, Intermediate, Advanced, Professional, Extreme).

Esistono dei veri specialisti nell’esecuzione dei trick con il coltello a farfalla.

image

Ti avviso già che sono parecchie..

TECNICHE DI APERTURA E CHIUSURA DEL COLTELLO (OPEN OR CLOSED KNIFE TECHNIQUES)

A UNA MANO (ONE HAND)

  • Slide
  • Screwslide
  • Open roll
  • Balnce drill
  • Half pivot-roll backward
  • Pivots
  • Mega-pivots inside
  • Mega-pivots outside
  • Table tops
  • Pivot rolls
  • The loop
  • Index roll throw
  • Thumb roll throw
  • Backhand thumb roll throw
  • Hyper drop half circle
  • Hyper drop full circle
  • Xtreme table top
  • The twist
  • Spine throw
  • Double thumb roll
  • Open roll throw – scissoring
  • Open finger pass

 

A DUE MANI (TWO HANDS)

  • Distort
  • Half pass
  • Backhand pivot pass crossover simple throw pass
  • Pivot throw pass
  • Back hyper drop pass
  • Roll pass
  • Table tops pass

 

TECNICHE DI APERTURA DEL COLTELLO (OPENING KNIFE TECHNIQUES)

BEGINNERS

  • Snap partial
  • Quick & quiet (!)
  • Casper flips
  • Backhand
  • Backhand flip (!)
  • Vertical (!)
  • Horizontal i (!)
  • Horizontal ii
  • Backhand vertical
  • Inside flip horizontal
  • Inside flip vertical
  • Out-to-in horizontal
  • Out-to-in vertical
  • Forward handle pinch
  • Latch drop (!)
  • 180° latch drop
  • Windmill i
  • Windmill ii
  • Backhand windmill backward
  • Backhand windmill forward
  • Bite handle opening (!)
  • Backhand bite handle opening (!)
  • Bite handle horizontal
  • Bite handle vertical
  • Fanning
  • Triangle

INTERMEDIATE

  • Latch handle
  • Bite handle windmill
  • Double flip horizontali
  • Double flip horizontal ii
  • Backhand around half
  • Backhand around full
  • Flipping
  • Basic twirl (!)
  • Finger riochet twirl
  • Finger twirl switch
  • Single flip twirl
  • Bite handle twirl
  • Flip twirl
  • Backhand flip out (!)
  • Backhand double flip out
  • Backhand bite handle to forward grip i
  • Backhand bite handle to forward grip ii
  • Backhand bite handle to forward grip iii
  • False forward grip (!)
  • False backhand
  • False backhand flip
  • Backhand circle
  • Backhand to forward grip twirl
  • Finger side flip
  • The swirl
  • Fix twirl
  • Double flip fix twirl
  • Finger twirl windmill
  • Double flip windmill
  • Triple flip windmill
  • Double flip vertical
  • Helicopters
  • Thumb roll
  • Thumb roll twirl
  • Sinister’s roll

ADVANCED

  • Backhand helicopters
  • Small throw
  • Small throw to backhand
  • Motion throw i (!)
  • Motion throw ii (!)
  • Motion throw to closed grip
  • Motion throw to backhand
  • Static throw (!)
  • Static throw to backhand
  • Vertical throw to backhand open catch
  • Out-to-in throw
  • Thumb roll aerial
  • Bite handle throw
  • Bite handle opening throw
  • Back knuckle aerial
  • Backhand bite handle throw
  • Backhand open throw to forward grip closed
  • Backhand open to forward grip open throw
  • Backhand reverse throw
  • Backhand static throw (!)
  • Open to open throw
  • Hyper throw
  • Casper flips aerial
  • Halo
  • Seesaw
  • Full twirl (!)
  • Backhand bite handle full twirl backhand flip out twirl
  • Bite handle full twirl
  • Full finger twirl / riochet
  • Finger fix twirl
  • Backhand twirl
  • Finger twirl throw
  • Finger twirl toss
  • Finger twirl trailing
  • Backhand flip out finger twirl trailing
  • Basic twirl backhand screwdriver
  • Static throw twirl to backhand
  • Rollover (!)
  • Rollover opening
  • Rollover to backhand
  • Open pointer finger rollover
  • Open middle finger rollover
  • Thumbover
  • Thumb rollover
  • Backhand bite handle rollover
  • Backhand twirl to thumbover
  • Bite handle pointer finger rollover
  • Bite handle middle finger rollover
  • Fix twirl rollover
  • 9 ball
  • Rewind
  • Euphoria
  • The trapeze switchback
  • Switchback reverse
  • Double agent
  • Double index rollover
  • Full twirl throw
  • Latch drop aerial
  • Xtreme rocker drill
  • The rocker
  • 5 finger twirl
  • Toss & catch
  • Pop-open aerial
  • Trailing to halo
  • Advanced thumbover
  • Advanced pinwheel
  • Advanced horizontal (!)
  • The pinball
  • Y2k rollover (!)
  • Y2k rollover aerial
  • Y2k rollover to closed
  • Y2k rollover to backhand open
  • Zen rollover
  • Late y2k
  • Rollover to y2k rollover
  • Y2k rollover to rollover
  • Behind the y2k
  • Advanced y2k
  • Fan rollover

PROFESSIONAL

  • More y2ks
  • Stopover
  • Hellbent (!)
  • Bender (!)
  • Leela
  • Fry
  • Hellish (!)
  • Middleindex i
  • Middleindex ii (!)
  • Ferris wheel
  • Full twirl throw – scissoring
  • 7 ball
  • 8 ball
  • Behind the 8 ball (!)
  • Helix (!)
  • Kball
  • The blender
  • Stoproller
  • Around the world
  • Clean indexthumb (!)
  • Indexthumb to backhand open
  • Indexthumb to forward open
  • The reverswheel (!)
  • The breaked reverswheel
  • The closed reverswheel
  • Shortstop
  • Bustle
  • Switchback to behind the 8 ball
  • 8 ball reverse
  • Finger change rollover
  • Advanced horizontal double roll
  • Double advanced horizontal
  • Clean indexthumb double roll
  • Indexthumb to backhand open double roll
  • Indexthumb to forward open double roll
  • Middleindex ii to i
  • Middleindex ii to behind 8 ball
  • Middleindex i to bender
  • Middleindex ii to bender
  • Bohemia
  • Moravia
  • Silesia
  • Whip rollover
  • Hell behind the bend
  • Thumbroll combo
  • Trailing rollover
  • Rolling full twirl
  • Y1k rollover
  • Y1k rollover to closed
  • Y1k to y2k
  • Y3k rollover (!)
  • Y3k rollover aerial
  • Y3k rollover to closed
  • Y3k rollover to backhand open
  • Y3k to 8 ball
  • Y3k to bender
  • Rollover to y3k rollover
  • Y3k rollover to rollover
  • Behind the y3k
  • Advanced y3k
  • Y1k to y2k to y3k
  • Around the galaxy
  • Cherry picker
  • Small dash
  • Big dash
  • Gyratory
  • Joker
  • Horizontal throw
  • Backhand horizontal throw
  • Finger rolls
  • More y3ks
  • Polix
  • Double helix
  • Seasickness
  • Unlimited 8 ball
  • Murnax
  • Y4k rollover
  • Y4k rollover aerial
  • Y4k rollover to closed
  • Y4k rollover to backhand open
  • Y4k to 8 ball
  • Rollover to y4k rollover
  • Y4k rollover to rollover
  • More y4ks
  • Advanced finger change rollover
  • Rollover aerial
  • Rollover aerial to backhand
  • Rolling aerial i
  • Rolling aerial ii
  • The real y2k aerial
  • The real y3k aerial
  • The reverswheel aerial
  • Kick ass aerial i
  • Kick ass aerial ii
  • Middleindex i aerial
  • Middleindex ii aerial
  • Throw to rollover
  • Late y3k
  • Late y4k
  • Behind the y4k
  • Advanced y4k

EXPERT

  • Automaticum
  • Polymaticum
  • Zygomaticum
  • Extactor
  • Revolver
  • Cherry helix
  • Middleindex i aerial – more rolls
  • Middleindex ii aerial – more rolls
  • Gyratory aerial i
  • Gyratory aerial ii
  • Gyratory aerial iii
  • Simple finger pass (!)
  • Finger pass
  • Y0k rollover
  • Y5k rollover
  • Y5k rollover aerial
  • Behind the 8 ball aerial
  • Double helix aerial
  • Champagne narcosis
  • The rolleggaerial (!)
  • The rolleggaerial – more rolls
  • Advanced rolleggaerial
  • Advanced rolleggaerial – more rolls
  • The rollinger
  • Hurdles
  • Middleindex i to hurdles
  • Middleindex ii to hurdles
  • Zero gravity finger rolls

 

TECNICHE DI CAMBIO DI PRESA (GRIP CHANGES TECHNIQUES)

BEGINNERS

  • Vertical pass (!)
  • Horizontal pass (!)
  • Backhand

INTERMEDIATE

  • Backhand pass
  • Backhand under pass
  • Single handle pass
  • Quick pass twirl pass
  • Backhand to forward open
  • Backhand to forward grip
  • Fix twirl pass motion pass
  • Circle helicopters
  • Back pass

ADVANCED

  • Static throw pass
  • Motion throw pass i
  • Motion throw pass ii
  • Open throw pass
  • Backhand static throw pass
  • Backand reverse throw pass
  • Back throw pass
  • Finger twirl pass leading
  • Finger twirl pass trailing
  • Invisible
  • Full twirl pass
  • Full twirl throw pass
  • Finger twirl toss pass
  • Fix twirl throw pass
  • Rollover throw pass
  • Rollover pass twirl open
  • Y2k rollover pass
  • Y2k rollover aerial pass
  • Y2k to pointer rollover pass
  • Open rollover pass

PROFESSIONAL

  • Finger rolls pass
  • Van gogh
  • Horizontal throw pass
  • Rollover aerial pass
  • Double rollover throw pass
  • Throw to rollover pass
  • Y3k rollover aerial pass
  • Y4k rollover aerial pass
  • Rollover pass
  • Full twirl throw pass – scissoring
  • Bender pass
  • Middleindex i pass
  • Middleindex ii pass

EXPERT

  • Jumping
  • Throw to finger pass
  • Y5k rollover aerial pass double helix aerial pass

 

BODY PARTS

  • Reception inside of the elbow
  • Throw to elbow
  • Rolling to elbow
  • The rolleggaerial to elbow
  • Under the leg i
  • Under the leg ii
  • Kick
  • Kick pass

 

DOPPIO COLTELLO (DOUBLE KNIFE HANDED)

OPEN OR CLOSED KNIFE

  • Open roll
  • Pivots
  • Full pivot pass
  • Double hyper
  • Hyper juggles

BEGINNERS

  • Quick & quiet
  • Caster flips
  • Backhand
  • Backhand flip
  • Vertical
  • Horizontal i
  • Horizontal ii
  • Backhand vertical
  • Out-to-in horizontal
  • Out-to-in vertical
  • Latch drop
  • Windmill i
  • Windmill ii
  • Backhand windmill backward
  • Backhand windmill forward
  • Bite handle opening
  • Backhand bite handle opening
  • Bite handle vertical
  • Horizontal i & ii horizontal i & vertical
  • Horizontal ii & vertical
  • Backhand & horizontal i
  • Backhand & horizontal ii
  • Backhand & vertical
  • Backhand flip & horizontal i
  • Backhand flip & horizontal ii
  • Bite handle opening & vertical
  • Backhand windmill backward & forward

INTERMEDIATE

  • Latch handle
  • Horizontal machine gun
  • Vertical machine gun
  • Double flip horizontal i
  • Double flip horizontal ii
  • Double flip vertical basic twirl
  • Finger riochet twirl
  • Finger twirl switch
  • Bite handle twirl
  • Backhand flip out
  • False forward grip
  • False backhand
  • Fix twirl
  • Double flip windmill
  • Helicopters
  • Thumb roll
  • Double flip horizontal i & ii

ADVANCED

  • 2 into 1
  • Motion throw i
  • Motion throw ii
  • Static throw
  • Motion throw pass i
  • Motion throw pass ii
  • Windmill – throw pass drill
  • Full twirl
  • Backhand flip out twirl
  • Finger twirl trailing
  • Double twirl transfer
  • Rollover
  • Open pointer finger rollover
  • Open middle finger rollover
  • Advanced horizontal
  • The pinball
  • Y2k rollover
  • Rollover to y2k rollover
  • Motion throw i & motion throw to backhand
  • Motion throw ii & motion throw to backhand
  • Y2k rollover & advanced horizontal

PROFESSIONAL

  • Bender
  • Behind the 8 ball
  • Helix
  • Indexthumb to backhand open
  • Indexthumb to forward open
  • Y3k rollover
  • Middleindex i
  • Middleindex ii
  • Finger rolls
  • Rolling aerial i
  • Bender & helix
  • Hellbent & helix
  • Hellish & helix
  • Helix & behind the 8 ball
  • Middleindex i & ii
  • Finger rolls & helix

 

Ora non serve conoscere tutti questi trick, si tratta di abilità che sviluppano la capacità di aprire velocemente, controllare le parti del coltello, familiarizzare con questo strumento.

Sicuramente è utile imparare le estrazioni principali a una mano per poter estrarre velocemente la lama.

Buon allenamento con il “contenitore di potere”.

Andrea

Mi hanno preso il machete, perché devi studiare i disarmi!!!

Machete

Partendo dal presupposto che non devi cercare i disarmi, questo non significa che non li devi conoscere o saperli eseguire perfettamente.

Voglio iniziare questa nostra chiacchierata dicendoti una frase che spesso dice Guro Dan Inosanto: “È quasi impossibile disarmare un avversario armato di spada, se quella persona sa come usare una spada”.

Scrivo questo per zittire subito tutte le solite polemiche sterili e saccenti di chi dice che tanto i disarmi non funzionano, ecc. lo sappiamo tutti quindi se non hai da dire niente di nuovo smetti di fare da eco se non hai nulla di nuovo da dire, ma leggi bene la parte finale della frase in arancione fino alla fine, forse scoprirai che anche tu che ti credi esperto non lo sei e puoi essere disarmato.

Agaw è il termine filippino con cui si indica il disarmo.

Andiamo avanti con questo discorso. La complessità della difesa a mani nude contro un arma è qualcosa di una difficoltà incredibile, un’arma da taglio poi ancora peggio perchè è rapida e necessita di pochissimo caricamento già per fare danni importanti. La difficoltà è doppia quando un attaccante ben addestrato è armato con due armi bianche.

Se, tuttavia, l’avversario non è accuratamente addestrato ed esperto nell’uso della sua arma, è possibile prendere o portare lontano da lui l’arma, trovare un istante dove liberarsi o impadronirsi della sua stessa arma.

Molti eskrimadores di Kali filippino trascorrono ore ogni giorno per perfezionare le loro abilità nell’arte time-tested di Agaw (l’arte del disarmo).

Nel società di oggi (che purtroppo è sempre più violenta), l’arte del disarmo è qualcosa che tu ma che ogni artista marziale deve includere nella sua routine quotidiana di allenamento, qualunque arte marziale pratichi.

Senza competenze sui disarmi, la possibilità di sopravvivere ad una lotta con un aggressore armato di armi è praticamente nulla.

Ma se come dice Guro Dan Inosanto, è praticamente impossibile prendere un arma da taglio da un avversario addestrato, perché spendere tutto questo tempo con le teorie e le tecniche nel disarmare? La risposta è nella realtà.

La maggior parte delle situazioni/occasioni della vita reale ti forniscono alternative che non sempre ripetibili nella formazione in palestra. Se il tuo aggressore ben addestrato di regala quella occasione devi sapere cosa fare nella forma più istintiva che conosci.

Guru Bob Breen (un grande esperto di coltello) dice che per sopravvivere a un attacco di coltello devi essere molto fortunato ma se ti alleni molto diventi molto fortunato.

Quando vieni attaccato nella realtà hai due opzioni contro un aggressore armato:

Opzione numero uno: è quello di eludere l’attacco iniziale (qualcosa che è abbastanza possibile), dimenticare di prendere l’arma ed eseguire una fuga come un fulmine.

Opzione numero due: è quello di sopravvivere per quei pochi secondi necessari per afferrare qualcosa come un bastone o una bottiglia e poi continuare la battaglia in forma più paritaria.

Come vedi non ti sto palando di disarmare ma solo di conoscere questa possibilità e di cercare un combattimento di scherma corta.

Con un addestramento costante nel tempo,ben focalizzato e con le corrette metodologie che non sono quelle che spesso si vedono su YouTube e nella maggior parte delle palestre si può essere addestrati al punto da diventare così “fortunati” da sopravvivere una lotta con un avversario armato e forse anche togliere la sua arma.

In ultima analisi, è evidente che anche se sopravvivere è praticamente “Impossibile” non è poi così IMPOSSIBILE dopo tutto ma è chiaro che stiamo parlando di una delle condizioni di combattimento più estreme ed è per questo che ancora oggi il coltello nella sua semplicità è una delle armi che fa più omicidi.

Ora senza dilungarci su argoenti esterni a questo articolo ci sono alcuni disarmi principali che devi conoscere soprattutto per disarmare un bastone. Non vuole essere un trattato sui disarmi perchè se vuoi impararli correttamente contattatmi o presto li vedrai online sui miei corsi ma questo ti serve per iniziare a conoscere dei concetti base sulle possibilità di disarmo:

 

Rompere il dente del serpente

“Rompere il dente del serpente” è una tecnica utilizzata nel Kali filippino per contenere efficacemente e fermare un attacco di un’arma in arrivo. Il concetto è semplice, distruggere direttamente le mani colpendole e quindi contenere l’attacco. Questa tecnica è disponibile in altri nomi come “spostamento” (displacement), che significa invece colpire l’arma o il bastone per bloccare, invece “spostare” (displace) il blocco per colpire le mani invece. Un altro termine comunemente utilizzato è “praksyon” o frazione, i termini deriva dalla velocità che vengono usate per fornire il colpo defanging, vale a dire, una frazione di una sezione. Questi significa che al fine di colpire le mani quando un attacco viene eseguito, si deve colpire più veloce dell’attaccante. Una sorta di anticipo.

img_4392

 

Snake

Nel Kali filippino uno dei primi disarmi che si imparano è disarmare con il metodo noto come il “serpente”. Funziona solo contro le armi di senza filo come un bastone o un palo. Il serpente viene eseguito tessendo il braccio intorno al braccio dell’avversario e blocco al corpo. In questo modo l’arma si disimpegna, e di solito finisce nelle mani del difensore.

 

Vine

Successivamente nell’elenco dei disarmi c’è la “vite”, che è simile al serpente, in quanto richiede anche il difensore di applicare potenza d’una leva al braccio dell’avversario e all’arma. La differenza è che la vite gira nella direzione opposta del serpente e manda spesso l’arma involversi e a volare via.

 

Strip

La “strisciata” è una delle maggiori tecniche di disarmo del Kali filippino. Si basa su una leva e sul fare strisciare via l’arma dalla mano dell’aggressore. La strisciata è rapida, efficace e strettamente correlati al quarto e ultimo dei principali metodi di disarmo filippino il “quick release”.

Knife Disarm

Quick Release

Fondamentalmente, il “quick release” finisce per fare uno stripping dell’arma liberandola dalla presa dell’avversario e facendola disperdere nell’aria.

 

Il serpente, la vite, la strisciata e tecniche di rilascio rapido sono tutti intercambiabili.

Il massimo livello nella capacità di disarmare è uno in cui tutti i quattro metodi sono miscelati con flusso senza sforzo.

Leggi! Studia! Applica! Condividi!

Andrea