Il successo dei “TOP” fighters non è mai un caso.

Condividere ti rende migliore


Il SUCCESSO dei “TOP” fighters non è mai un caso.

Oggi non voglio parlarti ma solo chiederti di guardare questa immagine perché non è mai un caso quando qualcuno riesce, spesso le persone vedono il risultato finale ma non il processo che le ha portate a quel risultato.

Se cerchi la bacchetta magica non leggere questo blog!.

Se invece anche tu vuoi diventare bravo devi concentrarti sul processo che rende tali e io sono qui per aiutarti.

Il successo nelle persone è sempre legato a un processo, questo è quello che voglio che inizi a metterti in quella testolina. Non voglio dirti che basterà fare questo per diventare un campione ma sicuramente il tuo livello nelle arti marziali ma non solo sarà davvero importante.

Non devi frustrati la vita guardando i campioni perché loro hanno ancora altri attributi come ti ho già spiegato in altri articoli ma devi sapere che per essere un top fighter non significa essere solo il campione dell’UFC o di qualche altro sport, puoi essere un grande atleta senza essere per forza il campione del mondo.

Tra 0 e 100 ci sono in mezzo tanti numeri e anche se tu devi puntare al meglio devi avere la consapevolezza che alcuni posti sono per pochi e non puoi vivere una vita da frustrato perchè non sei il campione del mondo.

Credo che se quando fai sparring o lotti nella tua palestra sei tra i più forti ti dà già una bella soddisfazione e sono sicuro che guardi con ammirazione i tuoi compagni di palestra forti anche se non sono i campioni del mondo.

Ok, ma se vuoi essere anche tu tra i più forti della tua palestra quello che devi capire è che non è un caso ma è legato a un processo.

Non ci credi?

Prova a parlare con quelli bravi vedi cosa ti diranno, scoprirai che tu non ti alleni come loro per questo non riesci, sei sulla strada sbagliata.

Il mondo della arti marziali è un viaggio bellissimo e non devi focalizzarti sulla destinazione ma sul percorso, la destinazione è una conseguenza del tuo cammino, quello che è importante è la direzione che è l’arte o lo arti che hai deciso di praticare e come sai più volte ti ho consigliato quelle che ritengo più efficaci e che devi integrare alla tua, che rispetto e ammiro comunque perchè si tratta sempre di una tua ricerca personale.

La scelta di un buon maestro e dei tuoi compagni di allenamento, il modo in cui ti alleni, quanto ti alleni, l’approccio e l’intenzione che ci metti, si tratta di un viaggio meraviglioso ma anche molto complesso e più sali di livello, più è delicato il tuo modo di allenarti.

Le arti marziali e gli sport da combattimento sono una delle espressioni atletiche tra le più complesse sia fisicamente che psicologicamente e richiedono lavori mirati che vanno al di là della stessa arte marziale o sport praticato.

Ascoltami!!! Non credere a chi ti racconta che è una questione di genetica, quella c’entra fino a un punto.

Scopri il processo non cercare la bacchetta magica, io sono qui per questo.

Andrea


Condividere ti rende migliore