La pillola del giorno 034 – Come aumentare il realismo nei disarmi da pistola.

Condividere ti rende migliore

image

Oggi ti voglio parlare di un aspetto molto complicato che probabilmente non ha una risposta su come riuscire ad allenarsi con il massimo realismo nei disarmi da pistola.

Utilizzare un arma vera richiederebbe un livello di rischio inutile perché allenarsi con armi da fuoco vere puntate in faccia è stupido  significa invalidarsi o anche morire.

Non ha senso.

Ps. Da un punto di vista psicologico non c’è nessun allenamento che può portarti a quel livello di stress che un’arma vera crea quando viene puntata addosso. Di conseguenza anche l’aspetto fisiologico sul corpo con un alto livello di stress non è riproducibile in allenamento.

Questo è un argomento molto controverso dove spesso si scatenano dibattiti tra i sostenitori del Krav Maga e altri sistemi di difesa personale, ma la pistola è sempre quella con una mano che la tiene quindi per me quello che funziona è quello che mi fa prendere l’arma senza essere colpito io e possibilmente i vicini ad esclusione della Testa di C mi piace.

Ora visto che l’arte marziale deve essere semplice e visto che non serve un trattato a volte mi sembra più che altro che si voglia semplicemente rivendicare la paternità del disarmo e sinceramente non mi importa molto, sono molto più interessato a due aspetti: la tecnica che funziona e il metodo più efficace per allenarla.

Ho visto chr molti formatori di difesa personale evitano di spendere molto tempo durante le lezioni su argomenti come i disarmi da pistola, anche perché fortunatamente non capita spesso di essere rapinati con armi da fuoco mentre è più facile che accada con un coltello. Questo dipende anche molto dalle aree geografiche ma essendo che a noi non piace trascurare nessun aspetto in ExpertFighting abbiamo creato uno standard che viene utilizzato che è diviso in due fasi:

Una fase 1:

Questa serve per imparare le tecniche nelle varie condizioni e posizioni dell’arma e studiare i movimenti.

Si utilizza una pistola di plastica dura simile a un arma vera.

Questa è la fase con cui si studiano i drills di disarmo fino a renderli precisi, veloci, sicuri, automatici come risposta a uno stimolo.

Ma in questa fase in realtà non è facile verificare se effettivamente eri fuori dalla traiettoria del colpo e che lo erano anche le persone/amici vicino a te, questo è un aspetto importante che non devi trascurare mai.

Non ti spiego e faccio vedere nella fase 1 come vengono testati e provati tecnicamente i movimenti perché per ora voglio che il metodo sia qualcosa di riservato a chi è “dentro” Expert Fighting ma si tratta di una fase molto ma molto articolata perché il livello di rischio è TOP.

Una fase 2:

Questa serve per aumentare il realismo ed è fatto dagli allievi avanzati dove invece di utilizzare la classica arma di plastica viene utilizzato una pistola con un peso reale a CO2 caricata con i feltrini per pulire la canna. (Protezione agli occhi con maschera!!)

Che cosa comporta questo?.

✔️L’arma ha un peso reale, la meccanica di funzionamento è simile quindi la forza di azionamento sul grilletto.

✔️Il feltrino che esce non fa danni ma lo senti di conseguenza comprendi se eri nella traiettoria del colpo.

✔️Puoi eseguire spari multipli quindi simulare il riaddrizzamento del tiro dell’aggressore in caso di mancato disarmo o mancato controllo dell’arma.

✔️L’aria compressa che esce dalla pistola se la sento sulla faccia significa che hai sbagliato perché la vampata dell’arma di ustionerebbe o ti accecherebbe.

Questo modo di allenarsi porta a un realismo maggiore che può essere discutibile in alcuni aspetti però permette di avere le tempistiche è un riscontro oggettivo nel caso di errore.

image

Ora ti ho parlato dell’aspetto del disarmo come metodo per allenarlo e non delle tecniche perche in questo articolo questo era il FOCUS e non voglio che ti distrai. La tecnica di disarmo deve essere studiato nelle più probabili soluzioni fino alle posizioni impossibili ma purtroppo oggi non più così rare di esecuzione frontale e da dietro. Ora non devi fare quello che faccio io ma se lo fa è meglio.

Allenati in sicurezza ma con realismo!!! La violenza e il combattimento sono reali e chi ti aggredisce non ti fa sconti.

Andrea USOMA

Ps. Allenati sempre con gli occhiali protettivi.

Pss. Considera che un’arma vera crea una vampata che ha una certa dimensione di cibo che devi considerare oltre alla traiettoria del proiettile perché una vampata in faccia ti ustionerebbe il viso o accecherebbe impedendoti una reazione anche se il colpo non è arrivato a bersaglio.

image


Condividere ti rende migliore