Key Defender – pro e contro di questo tool da difesa personale

Il Key Defender è un Kubotan con integrata la funzione di pepper spray. Uno strumento funzionale per la difesa personale.

L’azienda che lo produce è la ASP , una azienda americana specializata nella produzione di attrezatura per la sicurezza e le forze di polizia.

Avere in uno stesso oggetto due strumenti da difesa personale è molto utile perchè ti permette di avere in caso di necessità una sequenza debilitante con il pepper spray e persuasiva con il kubotan.

Un oggetto fatto con standard qualitativi elevati e pensato per essere semplice da usare per riuscire anche in una condizione di stress elevato a utilizzarlo.

L’unica osservazione “negativa” che posso dire di questo tool è che il getto rispetto a un pepper spray a bomboletta standard ha una gittata sotto i 2,5 metri rispetto ai 3,5 metri delle bombolette, ma ha il vantaggio di avere anche in mano un kubotam.

Il prezzo di questo prodotto è intorno ai 60 euro (dipende dal modello), può essere tanto o poco, è relativo a se stessi ma può essere un regalo diverso che ti puoi fare a te stesso o a persone a te care in diverse occasioni.

Ne esitono 3 versioni che variano per la lunghezza

  • Palm Defender –> 11,2 cm x 1,8 cm x 1,5 cm  – Peso 52 grammi
  • Key Defender –> 14,5 cm x 1,8 cm x 1,5 cm – Peso 52 grammi
  • Street Defender –>17,0 cm x 2,0 cm x 1,7 cm  – Peso 86 grammi

Questo oggetto è CONFORME AL DECRETO LEGISLATIVO N.103 EMESSO DAL MINISTERO DELL’INTERNO.”CARATTERISTICHE TECNICHE DI DIFESA DEGLI STRUMENTI DI AUTODIFESA NEBULIZZANTI”. VIETATO AI MINORI DI 16 ANNI.

Key Defender – Documento del ministero

Aerosol al capsicum (pepper spray / Spray al peperoncino) non è infiammabile, è il kubotan è costruito in alluminio aerospaziale, ad altissima resistenza. E’ leggero, facile da trasportare, tremendamente efficace.

  • Il pulsante di attivazione, anodizzato lucido, è azionato con un sistema a iniezione con valvola autobloccante Delrin.
  • Doppio anello portachiavi in bronzo, cromato nero. Le aperture alle due estremità sono entrambe sigillate con o-ring.L’’attivazione è sicura in quanto richiede due distinti movimenti, creando un getto a forma di cono, con portata da 1 a 2 mt che arriva direttamente sul bersaglio.
  • La ricarica contiene il 10% di Oleoresin Capsicum – 2mil. SHU (Scoville Heat Units)
    Ogni ricambio ha la capacità di 6 emissioni da ½ second.
  • Colori vari
  • Peso netto:circa 5,4 ml.
  • Il costo della ricarica di ricambio è di circa 9 Euro.
  • Lunghezza : 13 cm (ma dipende dalla versione)

 

Il Key Defender ha un anello rinforzato dove puoi attaccare le chiavi di casa o della macchina.

Un concetto efficace perchè le hai sempre con te e soprattutto mentre sei in macchina, stai rientrando a casa, ecc.

CARATTERISTICHE GENERALI

Leggero, facile da usare e estremamente efficace contro persone ed animali lo Spray antiaggressione al peperoncino (pepper spray) Palm Defender rappresenta la soluzione più compatta della linea Defender prodotta dalla ASP (tra le aziende leader nel mondo nella produzione di spray antiaggressione al peperoncino per la difesa personale).

Costruito in alluminio aerospaziale ad altissima resistenza è leggerissimo quindi facile da trasportare ed in mani esperte può diventare un utile strumento di difesa anche da scarico impiegato come Kubotan. Una sicura di sblocco ne permette l’attivazione attraverso 2 distinti movimenti consentendone il trasporto in totale sicurezza tanto da poter essere impiegato come portachiavi grazie anche al doppio anello in acciaio posto sull’estremità fornito in dotazione, l’ideale per agganciarvi le chiavi.

Ha un getto conico (a forma di cono) ed una portata da 1 a 2 mt che arriva direttamente sul bersaglio.

E’ ricaricabile sia con ricariche OC al peperoncino che con ricariche “Test” inerti all’acqua ed è proposto in 7 distinte versioni: Nero, Silver/Grigio, Rosa, Rosso, Blu, Oro/Giallo e Viola

Il dispositivo, commercializzato in Italia, non richiede porto d’armi in quanto di libera vendita per i maggiori di 16 anni. Risulta dunque legale al 100% in quanto rientrante nel decreto ministeriale del 12 Maggio 2011 nr.103.

 

MODALITA’ D’USO

Il Palm Defender è dotato di valvola auto-bloccante e pulsante di attivazione con sicura.

  • Puntare il dispositivo in direzione del volto dell’aggressore (persona o animale);
  • Sbloccare con il pollice la sicura;
  • Premere il pulsante;
  • Sollevare il dito per interrompere l’emissione;

Il dispositivo è utilizzabile più volte e si consiglia di effettuare più emissioni da mezzo secondo.

 

EFFETTI

Il tempo di reazione alla contaminazione varia da 1 a 3 secondi.

L’esposizione (anche accidentale) apparato respiratorio, occhi e mucose causerà temporaneo impedimento visivo , forte tosse, bruciore sulla pelle con sensazione di soffocamento, in qualche caso, nausea. I sintomi cesseranno entro 45 minuti (la durata è soggettiva).

NESSUN DANNO PERMANENTE sui soggetti contaminati.

 

IL CONTENUTO CONFEZIONE

  • Nr. 1 Dispositivo Spray Palm Defender di colore Nero;
  • Nr. 1 Ricarica OC al peperoncino per Palm Defender già inserita nel dispositivo;
  • Nr. 1 Anello portachiavi in acciaio;

 

Naturamente è importante il lavoro di prevenzione e ho scritto diversi articoli a riguardo.

Ps. Attenzione!! che il peperoncino spray scade, quindi ogni anno dovete sostituire la ricarica, ma potete utilizzare quella vecchia all’aperto (mi raccomando) per provare e testare come funziona magari contro un bersaglio appeso ad un albero.

Andrea

Perché ti dimentichi le tecniche che studi quando combatti??

Ti dimentichi le tecniche che studi quando combatti?

Non capita solo a te ma capita a tutti almeno una o più volte di fare gli esercizi e poi quando fai Sparring o Lotta a terra non ti ricordi più nulla annebbiato, confuso, spaesato ecc. eppure hai fatto degli esercizi tecnici proprio qualche istante prima.

Tranquillo non sei solo.

Molti ragazzi fanno bene gli esercizi tecnici, senza problemi e correttamente durante la parte didattica e poi appena inizia la parte meno guidata stop si dimenticano tutto quello che hanno appena fatto.

Quando si fa Sparring cerco di proporre delle situazioni non lontane dagli esercizi appena fatti, sia io che gli allievi avanzati sanno di guidare il principiante nella posizione o nella combinazione appena studiata per farla provare in una situazione di Sparring che hanno appena studiato in classe e lo si fa mettendo un pochino di “rallenty” per dare loro il tempo di reagire.

Eppure non basta, molto studenti vanno a vuoto, non fanno nessuna tecnica e ancora meno quella che hanno appena visto.

Sì, mi arrabbio perché: “Questa è quello che abbiamo appena studiato e provato. Fai la “mossa” che hai appena imparato! ”

La luce arriva all’improvviso nella loro occhi e iniziano a provare.

Ma perché gli studenti spesso dimenticano proprio quello che hanno appena imparato durante la lezione?

La risposta????

Una combinazione di adrenalina, accresciuta eccitazione psicologica e la fatica. Questi impediscono la nostra capacità di riconoscere e ricordare le nostre tecniche.

Gli stati emotivi accresciuta influenzano negativamente la tua capacità di elaborare mentalmente le informazioni e reagire agevolmente e rapidamente agli stimoli.

Molti studi hanno dimostrato che le persone perdono il controllo sulle loro capacità motorie più fini quando sono stressati, e siamo in un ambiente protetto come la palestra tu immagina una situazione di difesa personale di una aggressione reale??

Molti esperti di difesa personale sono critici a riguardo di alcune tecniche di difesa che coinvolgono le leve al polso complicate sottolineano che in una situazione di autodifesa con l’adrenalina a palla, hai una limitata capacità di eseguire in modo efficace i movimenti che richiedono precisione e destrezza.

I movimenti motori più ampi (movimenti più grandi) che coinvolgono tutto il corpo – come un doppio takedown alla gamba – sono più facili per il corpo da fare di una leva al polso che richiede una presa e dei tempi/movimenti precisi per funzionare efficacemente.

Puoi sapere anche 1000 tecniche, ma quando ricevi un forte stress e l’adrenalina agisce si crea in te l’effetto tunnel, si proprio una visione a tunnel che restringe la messa a fuoco e la tua capacità di ricordare le tecniche è tagliato a metà.

Sarai in grado di usare solo un piccolo sottoinsieme delle tecniche totali che hai studiato.

Ps. Più ti alleni sotto stress più aumenta la capacità di utilizzare le tecniche che studi anche quelle più complesse ma devi provare e testare ogni cosa sotto stress quindi inizia a capire che sbaglierai molto prendendo colpi o subendo leve perché stai provando in un contesto non cooperante tecniche che vuoi imparare a fare funzionare realmente ed è solo così che devi fare a meno che vuoi fare l’attore per il cinema.

Pss. Vuoi leggere un libro interessante su questi aspetti?. Leggi On Combat (Psicologia e siologia del combattimento in guerra e in pace) di Dave Grossman con Loren W. Christensen. In questo libro troverai molti spunti interessanti se pratichi difesa personale.

Un altro fattore importante è la stanchezza fisica.

Osservare la differenza tra le tecniche pulite eseguite da combattenti di MMA al primo round rispetto ai colpi tirati nel terzo round, i colpi sono più lenti, meno precisi e limitati come numero, più fermi nelle gambe.

Essere stanchi limita fortemente sia la nostra capacità mentale e fisica. Non riesci a pensare.

Che cosa puoi fare??.

Tre cose importanti:

La prima, passa tante ore a provare e a studiare. L’esperienza nella formazione di quelle tecniche sono troppo importanti per la tua memoria muscolare che aumenterà gradualmente la capacità di ricordare quelle tecniche durante lo stress del combattimento.

La seconda è il respiro. Si è qualcosa di molto importante. La meditazione e altri metodi di rilassamento comportano il controllo del respiro e respirando lentamente e profondamente.

L’incredibile Kron Gracie ha parlato nelle interviste la sua cura maniacale sull’importanza della respirazione rilassante in combattimento.

Quando siamo tesi mentre stai combattendo o lotti, se sei troppo teso inconsciamente stai con il fiato sospeso. Non respiri, e questo rapidamente ti blocca fisicamente e chiude la tua mente. Stop finita.

La terza, devi competere o sfidare i tuoi compagni realmente. Molti istruttori sanno che la competizione ti espone facendoti uscire dalla zona di comfort, ti espone a condizioni che ti stressano e che ti mettono alla prova permettendo di testare la tua capacità di usare le tecniche in una situazione stressante.

Fai queste tre cose e sarà molto difficile dimenticare le tecniche che hai studiato.

Non dimenticarti mai quello che studi!. Applica applica applica!.

Andrea