La pillola del giorno 053 – Lottare con gli occhi chiusi

Sicuramente ti è capitato in molti casi di vedere qualche film dove venivano studiate tecniche di arti marziali o allenamenti ad occhi chiusi, ora a parte la cinematografia, si stratta realmente di un metodo di lavoro che serve per sviluppare le caratteristiche cinsestetiche e di propriocezione del nostro corpo di percepire la presenza “ascoltando il…

Attacchi da aggressioni multiple e il principio del cerchio. Come si combatte contro più aggressori?

Attacchi da aggressioni multiple e il principio del cerchio. Come si combatte contro più aggressori? Sicuramente molti di voi si sono allenati in un one to one, quindi sono sicuro che ti senti preparato nel modo migliore. Forse prendi lezioni, ti alleni in palestra o con un amico e spero che hai letto i numerosi…

Hai preso una denuncia per aggressione, ora che succede?

Sei rimasto o rimasta coinvolta in uno scontro con uno sconosciuta/o, con un condomino, un vicino di casa, una banale lite per un parcheggio, non volevi ma ti sei difeso o hai perso le staffe e ti sei menato con questa persona, ci sono testimoni, è arrivata la polizia e sei stato denunciato.

Ora che cosa ti succede? Quale sarà la tua pena?

La pena dipende dalla gravità delle lesioni procurate. Se sono guaribili in più di 20 giorni, il reato è perseguibile d’ufficio. Quando scatta la prescrizione.

Posizione di guardia nell’imminenza di un attacco

Nelle fasi iniziali di un’aggressione fisica, una posizione di guardia appropriata può rappresentare un elemento decisivo per risolvere la situazione. Andiamo ad affrontare gli aspetti pratici di natura tecnica, psicologica e legale. Spesse volte ricorre, specialmente tra i cultori delle arti marziali, il dilemma di quale posizione di guardia sia più indicata nell’imminenza di un…

IMG_2857

Cosa accade al tuo corpo quando vieni attaccato di improvviso

Sei in mezzo alla strada e stai passeggiando tranquillo lungo le vie di una città guardando le vetrine, all’improvviso ti ritrovi davanti un “leone inferocito”  con un coltellaccio da cucina in mano, che ti viene incontro mostrando tutta la sua rabbia e violenza. Cosa fai? Hai probabilmente tre possibili reazioni: Scappi nella direzione opposta, sperando…